Argomenti

13 risultati trovati - pagina 1 di 2

    • Michelangelo Flaccavento   

      Complementi di Tecnica aeronautica

      Per Conduzione del mezzo aereo

      Struttura e contenuto

      Il testo completa il volume di Tecnica aeronautica in modo che siano coperti tutti gli aspetti relativi alla disciplina Meccanica e macchine ed è rivolto agli studenti degli Istituti Tecnici del settore tecnologico, indirizzo Trasporti e logistica, articolazione Conduzione del mezzo (aereo).

      Il volume si articola in 24 unità didattiche, raggruppate in 5 moduli.

      Nel modulo 1 (Impiego operativo del velivolo) viene presentata in forma sintetica e riassuntiva la gestione operativa del velivolo.

      Nel modulo 2 (Strumentazione di bordo) viene trattata la strumentazione installata a bordo del velivolo accennando alla moderna strumentazione avionica e al riconoscimento dei malfunzionamenti con relative azioni di recupero.

      Nel modulo 3 (Pilotaggio del velivolo) vengono esaminate passo dopo passo le manovre discutendo anche degli errori più frequenti e dei i criteri di valutazione delle prestazioni; vengono analizzate le varie tipologie di volo e viene infine presentato il manuale di volo.

      Nel modulo 4 (Sicurezza del volo), dopo aver descritto gli incidenti di volo e la loro prevenzione, viene trattata la gestione delle emergenze con gli equipaggiamenti di emergenza e di sopravvivenza di cui oggi si dispone.

      Il modulo 5 è interamente dedicato ad esercizi ed esercitazioni integrati da approfondimenti relativi alla materia trattata nei moduli precedenti. Oltre ad un certo numero di esercizi completamente svolti e di esercizi proposti (ove la materia lo richiede) vengono proposte domande sia a risposta aperta (questionari) sia a risposta multipla (test a quiz) in modo che lo studente possa procedere ad una autovalutazione delle conoscenze acquisite; le risposte corrette vengono date in fondo al volume.

      Alla fine di ogni unità didattica è stata introdotta una sintesi che facilita l’acquisizione dei concetti trattati; le parole chiave sono evidenziate in grassetto per aiutare la memorizzazione dei concetti fondamentali. Sono stati inoltre introdotti box di sintesi in lingua inglese (CLIL) per introdurre lo studente al lessico inglese del settore aeronautico.

    • Fabrizio Dallari   

      Corso di logistica e trasporti

      Seconda edizione rivista e aggiornata

      L’opera è un corso completo espressamente mirato all’articolazione Logistica degli Istituti Tecnici Tecnologici, indirizzo Trasporti e Logistica. Partendo dalla storia e dalla definizione di logistica nei contesti aziendali, sono analizzate le peculiarità del processo logistico in diversi settori industriali.
      Il volume 1 prende le mosse dalla progettazione di un’unità di carico, vale a dire l’imballaggio necessario per movimentare le merci in funzione del mezzo di movimentazione che si intende utilizzare in magazzino e della tipologia di merce. Secondariamente si affronta il problema della distribuzione dei prodotti in una rete logistica al fine di ridurre i costi complessivi di consegna ai clienti finali. Nella sezione centrale viene affrontato il tema chiave del primo volume, rappresentato dall’organizzazione dei processi operativi e dalla disposizione degli spazi in magazzino, per poi chiudere con il processo di allestimento degli ordini cliente che tipicamente rappresenta l’attività più onerosa nei processi di magazzino. L’obiettivo, pertanto, è quello di consentire agli studenti di comprendere cos’è la logistica, cosa vuol dire occuparsi di problemi logistici, chi è il logistico e dove opera. Numerosi esempi e casi applicativi aiutano gli studenti a individuare le variabili da prendere in considerazione per la scelta della localizzazione di un magazzino e del suo dimensionamento, a identificare le varie aree funzionali, a scegliere i mezzi di movimentazione all’interno del magazzino e a valutare le diverse soluzioni di stoccaggio.
      Il volume 2 affronta la gestione del flusso di informazioni, fino ai processi e alle tecnologie utilizzate in ambito logistico, dai codici a barre ai dispositivi RFID. Il secondo capitolo è dedicato alla pianificazione della domanda commerciale, con la spiegazione dei metodi qualitativi e quantitativi per un’accurata previsione della domanda e gestione della pianificazione. Nella sezione centrale si affronta il tema della gestione delle scorte, dei costi della logistica e degli indicatori di performance della logistica. Il sesto capitolo è dedicato al tema della sicurezza sul lavoro con particolare focus sugli ambienti logistici, magazzini, porti, interporti, aeroporti. La parte finale del libro espone i sistemi di certificazione e gestione e si incentra sul tema ambientale.
      Il volume 3 è dedicato al trasporto merci e al commercio internazionale. Il mondo delle spedizioni e dei trasporti vengono affrontati a 360°. Il primo capitolo del volume è dedicato al commercio internazionale e alle sue prassi, con una particolare attenzione agli incoterms e alle modalità di pagamento internazionale. Il testo si concentra di seguito sugli aspetti giuridici del trasporto, con la descrizione delle convenzioni che regolano le diverse modalità di trasporto, le tipologia di contratto più diffuse, i principali documenti di trasporto necessari per una corretta gestione di una spedizione. La parte centrale del volume si focalizza sulle principali caratteristiche delle modalità di trasporto, evidenziando gli attori, i processi operativi, i costi, i luoghi. Ci si sofferma poi sugli aspetti doganali e assicurativi che gravano sulla merce per concludere con un focus sul rapporto tra logistica e ambiente.

    • Lorenzo Di Franco   

      Nuovo Scienze della navigazione, struttura e costruzione del mezzo navale

      Per Conduzione del Mezzo Navale e Conduzione di Apparati e Impianti Marittimi

      L’opera ha accolto tutte le indicazioni didattiche e metodologiche sulla formazione nautica espresse dal Quinto Seminario Nazionale degli Istituti per il Trasporto e la Logistica (settore mare) tenutosi a Gaeta nell’aprile del 2014 e recepite dal MIUR. Poiché gli argomenti di teoria della nave, manovra navale e struttura sono stati dirottati e inseriti nella materia Logistica, l’opera tratta esclusivamente argomenti nautici (navigazione, astronomia, meteorologia, tenuta della guardia ecc.) e solo marginalmente alcuni argomenti di tecnica navale. Inoltre, presenta i contenuti delle Scienze della Navigazione in linea con le Competenze indicate nella Tavola A II/1 della STCW (Standard of Training, Certification and Watchkeeping for Seafarers) Manila 2010 e con le direttive europee sugli standard minimi richiesti ai marittimi a tutti i livelli.

      I volumi nel loro insieme intendono fornire allo studente le cognizioni di base della scienza e tecnica della navigazione, la conoscenza dei metodi e dei mezzi per la condotta della navigazione stimata e costiera, della navigazione astronomica e della moderna navigazione strumentale, la tenuta della guardia e la conoscenza del Colreg.
      La struttura della nave viene presentata in tutti i volumi con l’obiettivo di chiarire la gestione commerciale e tecnica della nave (tipi e geometria delle navi, strutture, mezzi di carico e scarico, stivaggio). Sono state evitate lunghe e complicate trattazioni analitiche, privilegiando i principi, l’impostazione matematica e la soluzione pratica dei problemi.

    • Luciano Ferraro   

      Meccanica, macchine e impianti ausiliari

      Nuova edizione gialla. Per Costruzioni navali e Conduzione del mezzo navale

      Meccanica, macchine e impianti ausiliari Edizione Gialla è un testo completo, ricco di contenuti e apparati didattici.

      • In apertura di modulo la scheda In Sintesi elenca competenze, obiettivi e contenuti ed è affiancata dalla traduzione in lingua inglese (Abstract).

      • Frequenti disegni esplicativi, diagrammi e tabelle accompagnano la trattazione.

      • In ottica di una didattica CLIL, di ogni termine tecnico viene indicata anche la traduzione in lingua inglese.

      • A fine unità i Test di autovalutazione comprendono esercizi a risposta chiusa, interattivi nell’eBook+, esercizi a risposta aperta e problemi più complessi per la valutazione delle competenze acquisite.

    • Michelangelo Flaccavento   

      Complementi di Tecnica aeronautica

      Per Costruzioni aeronautiche

      Il volume si articola in 20 unità didattiche, raggruppate in 4 moduli, corredate di test di verifica, sotto forma di quesiti a risposta multipla, per consentire un controllo continuo e graduale dell’apprendimento. Nel modulo 1 (fisica applicata alle macchine) vengono presentate in forma sintetica e riassuntiva nozioni che in parte dovrebbero essere già note dai corsi di Fisica e che vengono completate con lo studio delle proprietà delle sezioni, delle macchine e delle trasformazioni energetiche. Nel modulo 2 (progettazione del mezzo aereo) viene prima trattata l’impostazione generale del progetto di un velivolo; vengono poi approfonditi i concetti di ergonomia, dimensionamento aerodinamico, disegno sia tradizionale che CAD, presentando i moderni software di disegno automatico. Nel modulo 3 (dimensionamento strutturale) vengono presentati i fondamenti del calcolo strutturale applicati al progetto e alla verifica strutturale del velivolo; dopo avere effettuato l’analisi dei carichi agenti si passa al dimensionamento e alla verifica strutturale delle principali parti di cui è composto il velivolo: ala, fusoliera e impennaggi. Nel modulo 4 (tecnologia dei processi produttivi) vengono esaminate le lavorazioni tipiche aeronautiche (legno, materiali metallici, materie plastiche, compositi); vengono inoltre affrontati i problemi relativi ai collegamenti meccanici, alle attrezzature di officina e alla manutenzione e aggiornamento del progetto. Viene dato un cenno alle peculiarità di un’azienda aeronautica con particolare riferimento alle problematiche di collaudo e controllo di qualità. La materia è stata trattata con rigore scientifico, ma allo stesso tempo in modo semplice e senza trascurare le applicazioni pratiche; queste consistono a volte in esercizi numerici, a volte in semplici progettazioni o disegnazione.

    • Michelangelo Flaccavento   

      Esercizi di tecnica aeronautica

      I vari esercizi ed esercitazioni sono stati raccolti in capitoli con la stessa numerazione adottata nel testo base Tecnica aeronautica per cui è possibile un concreto riferimento con la teoria cui si riferiscono: il testo comprende pertanto 36 capitoli raggruppati in quattro moduli. Nel primo modulo (principi di volo) vengono trattati i fondamenti dei fenomeni fisici che stanno alla base del volo e le leggi che li regolano, i concetti di portanza e di resistenza e l’aerodinamica delle alte velocità che include sia i moti transonici che supersonici. Il secondo modulo (propulsori aeronautici) affronta lo studio dei motori aeronautici. Il terzo modulo (meccanica del volo) tratta le prestazioni e le qualità di volo, mentre il quarto modulo (nozioni generali sugli aeromobili) presenta le costruzioni aeronautiche (strutture e impianti di bordo del velivolo). Il primo capitolo, che fa da introduzione al testo, contiene una breve storia dell’aeronautica.
    • Lorenzo Di Franco    Alberto Pierri   

      Esercizi di scienze della navigazione

      Il volume si compone di 20 capitoli, nei quali vengono esaminati i principali problemi di navigazione tradizionale, astronomica e moderna. Quattro capitoli sono dedicati alla stabilità della nave, sia integra che in damaged conditions. Il volume è corredato da due appendici finali: la prima contiene materiali di riferimento per lo svolgimento degli esercizi (pagine delle effemeridi, delle tavole di marea ecc.), la seconda è un formulario da utilizzare come guida, sia per la soluzione degli esercizi proposti nel libro sia per gli Esami di Stato conclusivi del corso di studi. I problemi contenuti nel libro sono in parte elementari, ovvero di base, e in parte più articolati (navigazione lossodromica e ortodromica in particolare). Il testo mira a far esercitare gli studenti di discipline nautiche non solo nella risoluzione dei problemi che necessariamente devono svolgere nel corso degli anni scolastici, ma anche nella soluzione di casi pratici. Per alcuni argomenti sono stati inseriti dei background, ovvero dei richiami culturali pregressi allo scopo di aiutare gli studenti nella comprensione degli esercizi da risolvere; per familiarizzare con la seconda prova dell’Esame di Stato, sono resi disponibili online alcuni problemi ministeriali somministrati negli anni passati.

    • Michelangelo Flaccavento   

      Tecnica aeronautica

      Con esercitazioni di laboratorio

      Il testo, in Nuova Edizione Openschool, affronta tutti gli argomenti previsti dai programmi ministeriali per l’insegnamento di Meccanica e macchine e Meccanica, macchine e sistemi propulsivi negli Istituti Tecnici tecnologici indirizzo Trasporti e logistica.
      Gli argomenti vengono sviluppati secondo una sequenza ideale per un apprendimento progressivo della materia in 36 capitoli raggruppati in quattro moduli, ognuno dei quali può essere trattato autonomamente. Il docente può pertanto scegliere il percorso didattico più idoneo alla classe e all’indirizzo della scuola, in modo che lo studio possa essere aderente alla realtà in cui il futuro tecnico (costruttore aeronautico, pilota professionista, assistente alla navigazione aerea) dovrà operare.
      Nel primo modulo vengono trattati i fondamenti dei fenomeni fisici che stanno alla base del volo e le leggi che li regolano; si approfondiscono i concetti di portanza e di resistenza che vengono successivamente applicati nello studio dei profili alari, degli ipersostentatori e delle superfici resistenti. Il secondo modulo affronta lo studio dei motori aeronautici iniziando dal motore a pistoni e dalle eliche, passando ai motori dei moderni aviogetti e infine ai propulsori che viaggiano nello spazio. Il terzo modulo tratta le prestazioni e le qualità di volo, analizza le evoluzioni che il velivolo può compiere in sicurezza entro i limiti per cui è stato rilasciato il certificato di navigabilità. Il quarto modulo, dopo un’analisi dei carichi agenti sul velivolo e la descrizione dei materiali impiegati, presenta le costruzioni aeronautiche (strutture e impianti di bordo del velivolo).
    • Lorenzo Di Franco   

      Logistica per i trasporti marittimi

      Natura giuridica, struttura e geometria della nave - Stabilità e assetto - Stabilità in condizione di avaria - Manovra e governo della nave

      Il testo si compone di due parti, la prima dedicata alla classe III e la seconda alla classe IV degli Istituti Tecnici indirizzo Trasporti e Logistica per tutte le opzioni di ambito navale. Le due parti sono strutturate in moduli (4 per la classe III e 3 per la classe IV) a loro volta suddivisi in unità didattiche. Ogni modulo è corredato di test di verifica finali, interattivi nell’eBook+. L’esposizione è semplice ed essenziale; sono state evitate lunghe dimostrazioni matematiche, privilegiando la sintesi e l’acquisizione pratica dei contenuti. Questo impianto deriva principalmente dalle indicazioni didattico-metodologiche sulla formazione nautica espresse dal Quinto Seminario Nazionale degli Istituti per il Trasporto e la Logistica – settore mare – tenutosi a Gaeta nell’aprile del 2014 e recepite dal MIUR; secondariamente dalle competenze STCW richieste ai marittimi a tutti i livelli dalla Conferenza di Manila 2010.