Argomenti

3 risultati trovati - pagina 1 di 1

    • Ingeborg Waldschmidt   

      Maria Montessori

      Un’introduzione alla vita e al pensiero di Maria Montessori, icona della scienza dell’educazione, nota in tutto il mondo per il metodo che ne porta il nome, applicato con successo in apposite scuole istituite in molti paesi, anche extraeuropei (USA, Canada, India e Giappone). Prima italiana laureata in medicina (1896) all’Università di Roma, fondatrice della “Casa dei bambini” (1907), impegnata a livello sociale e scientifico a favore dell’infanzia, fu autrice di volumi che diedero ampia diffusione alle sue teorie. Censurata dal fascismo, si trasferì all’estero (Barcellona, Gran Bretagna, Olanda, India e di nuovo Olanda), consolidando il suo successo sul piano internazionale. Ingeborg Waldschmidt offre qui una panoramica dell’opera e della personalità di Maria Montessori, mettendo in luce i principi cardine della sua filosofia educativa e la straordinarietà della sua figura.

    • Mauro Pandimiglio   

      Modus Navigandi

      Per una pedagogia nel mare

      La spiaggia è un laboratorio di limiti e di confini en plein air; è il luogo dove al bambino è permesso spogliarsi dei suoi abiti cittadini (quelle odiose scarpe!); dove per chilometri non incontra ostacoli verticali; dove vive una orizzontalità non solo geografica, ma anche relazionale. Dove mischia il liquido al solido, ritrovando la stessa cultura anfibia che ci ha fondati, e che conserva nella memoria filogenetica un souvenir ancora forte. Il bambino incontra la spiaggia senza il minimo imbarazzo: la tocca, la mangia, la sfiora, la scava, la riempie, ci si veste. Volta le spalle alla terra, guarda il mare, ne è attratto come se quella distesa d’acqua fosse una potente calamita: entra ed esce, beve e vomita, costruisce con la sabbia forme di dialogo che il mare spegne o modifica, solo per ricominciare da capo a raccontare e a raccontarsi, ogni volta con una nuova storia. Ed è proprio in questo dialogo a tu per tu con il mare e con la natura che il bambino inventa la fragilità, l’effimero, la provvisorietà nelle forme dei fenomeni.
    • C. Norman Coleman   

      Capire il cancro

      Una guida per i malati e le loro famiglie sulla diagnosi, la prognosi e il trattamento dei tumori maligni

      Il volume descrive i principali elementi relativi allo sviluppo, alla diagnosi e alla cura dei tumori maligni. Spiega in modo sistematico le cause della comparsa del cancro, i mezzi a disposizione per determinare lo stadio e l’estensione del tumore al momento della diagnosi, come pure i criteri in-torno ai quali viene articolata la decisione terapeutica. Sono inoltre descritti i rapporti fra l’efficacia di determinati trattamenti e i rischi che questi comportano, a seconda della loro aggressività, sul piano della qualità di vita del paziente, durante e dopo la terapia.

      Il libro è concepito in modo da poter essere una guida durante tutte le fasi diagnostiche e terapeuti-che normalmente previste in caso di malattia per cancro: grazie alle descrizioni e spiegazioni date e alle eccellenti fonti d’informazione nominate nei vari capitoli, fornisce risposte alle domande più frequentemente rivolte, in ambulatorio e in ospedale, e chiarimenti sulle informazioni ricevute dal medico, facilitando gli ulteriori contatti con lui e con il personale curante.