Argomenti

212 risultati trovati - pagina 1 di 22

    • Paola Buzi    Agostino Soldati   

      La lingua copta

      Lingua di cultura e d’uso attestata nel millennio che va dal sec. III al sec. XII d.C., il copto fu idioma dell’elemento autoctono di fede cristiana dell’Egitto accanto al greco e, a partire dal sec. VII, all’arabo. Ultima fase della lingua egiziana, il copto era scritto tramite l’alfabeto greco arricchito di alcuni segni supplementari derivati dalla scrittura demotica.

      La prima parte di questo volume – esaustiva introduzione allo studio della lingua copta, illustrata nelle sue principali varianti dialettali – affronta il contesto storico, sociale e culturale in cui il copto fiorì e assurse a medium di una civiltà scrittoria cui dobbiamo, tra l’altro, la conservazione di opere letterarie greche, altrimenti perdute, e testi documentarî essenziali per lo studio dell’economia, del diritto e della storia sociale dell’Egitto tardoantico e medievale.

      La seconda parte descrive in dettaglio l’alfabeto, la fonologia, la morfologia con lineamenti di sintassi delle principali varietà dialettali della lingua. Chiude l’opera una crestomazia di testi, letterarî e documentarî (epigrafici e papirologici), attinti a tutti gli àmbiti dialettali e risalenti a varia epoca, accompagnati da un commentario grammaticale e dalla traduzione in italiano.

      Il volume è completato da con un glossario di voci copte, greche, onomastici e i toponimi occorrenti nei testi della crestomazia e da una bibliografia di riferimento.

    • Lena Dal Pozzo    Elina Ylinärä   

      Totta kai! Corso di lingua finlandese

      Livelli A1-B1.1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue

      Totta kai! è un corso comunicativo della lingua finlandese pensato per studenti madrelingua italiani e impostato con un approccio di tipo contrastivo che mette in risalto differenze e similitudini tra due lingue profondamente diverse.

      Rivolto a studenti universitari ma adatto anche all’autoapprendimento, il volume si apre con una presentazione del sistema fonologico finnico, seguita da 22 unità didattiche volte a sviluppare competenze linguistiche orali e scritte.

      Ogni capitolo inizia con un testo o un dialogo su un argomento connesso alla realtà finlandese ed è seguito da spiegazioni grammaticali e attività esercitative dedicate all’ascolto, alla lettura, al lessico, alla grammatica e alla produzione scritta e orale. A fine capitolo sono inoltre presenti informazioni su vari argomenti legati alla lingua e alla cultura finlandese.

      Alla conclusione di ogni livello di competenza viene proposto un breve test per verificare le conoscenze apprese.

      Completano il volume un glossario finlandese-italiano, le soluzioni degli esercizi e le trascrizioni dei brani audio non presenti nel volume.

      I file audio Mp3 con le registrazioni dei testi presenti nei capitoli e le tracce per lo svolgimento degli esercizi di ascolto sono scaricabili all’indirizzo www.hoeplieditore.it nella pagina dedicata al volume.

    • Giuliano Mion    Luca D'Anna   

      Grammatica di arabo standard moderno

      Fonologia, morfologia e sintassi

      Questo volume offre un’approfondita descrizione grammaticale dell’arabo standard moderno, lingua ufficiale dei ventidue paesi che compongono la Lega degli Stati Arabi, nonché una delle sei lingue ufficiali delle Nazioni Unite.

      Partendo dalla scrittura e dalla fonetica per giungere alle strutture morfologiche e sintattiche più complesse, il manuale costituisce uno strumento di consultazione utile sia al principiante alle prese con i primi rudimenti della lingua, sia allo studente di livello avanzato. Ogni argomento è trattato in maniera chiara e completa, abbinando i moderni strumenti della descrizione linguistica alle categorie classiche della tradizione grammaticale araba.

      Il volume si basa su una ricca quantità di esempi tratti da un vasto corpus di documenti autentici letterari, scientifici e giornalistici, in modo da illustrare i vari utilizzi della lingua nei differenti contesti e confrontarsi con la lingua reale: l’arabo impiegato da scrittori, intellettuali e giornalisti dell’età contemporanea. Laddove l’arabo standard moderno si discosta dalle norme dell’arabo classico, le divergenze vengono segnalate puntualmente con ampia esemplificazione specificando quali strutture siano da considerarsi obsolete e quali, invece, di uso corrente.

    • Tommaso Rossi    Cristina Caterina Rambaldini   

      Scopri e conosci la Cina

      Manuale di storia, letteratura e civiltà

      Scopri e conosci la Cina è un manuale suddiviso in quindici unità che ripercorrono la storia cinese e approfondiscono numerosi aspetti di natura letteraria, oltre ad offrire spunti culturali e di attualità, spesso analizzati in un’ottica comparativa.

      Il lessico e l’uso ragionato delle strutture morfosintattiche si sviluppano progressivamente passando da un livello A2+ a un livello B1+ del QCERL. I contenuti sono in cinese e ogni unità è conclusa da una sezione riassuntiva in lingua italiana volta a fornire gli elementi fondamentali delle pagine precedenti.

      Le letture sono corredate da glossari in italiano, esercizi e da una selezione di ascolti in formato Mp3.

    • Anton Čechov   

      La brevità è sorella del talento

      Analisi e apparato didattico a cura di Giulia De Florio

      Gli otto brevi racconti di Anton Čechov qui presentati permettono di consolidare e approfondire il bagaglio linguistico di chi possiede competenze intermedie di lingua russa (corrispondente al livello B1-B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue).

      Attraverso i testi di questo indiscusso maestro della prosa e del teatro russo il lettore può esercitarsi nella lettura e comprensione, svolgere esercizi grammaticali e riflettere sulla traduzione letteraria. I testi qui raccolti suggeriscono inoltre importanti temi di discussione per stimolare la produzione orale e confermano la straordinaria attualità dei grandi classici.

    • Francesco Piazzi   

      Le parole del greco

      Lessico essenziale di greco antico con 100 schede sul greco nell’italiano di oggi

      Questo lessico essenziale del Greco antico contiene oltre 7000 lemmi scelti in base alla loro frequenza nel corpus degli autori greci tradizionalmente più studiati e letti.

      Corredano ciascun lemma:

      • le informazioni morfologiche essenziali;

      • una sezione di sinonimi per definire il significato del lemma attraverso il confronto con altre parole di signifi cato affine e per favorire, soprattutto nello studente di liceo o di una facoltà umanistica, l’incremento del bagaglio lessicale;

      • un elenco di derivati italiani presenti nei lessici settoriali moderni delle scienze, della filosofia, delle arti.

      Per una migliore comprensione dei significati particolarmente complessi, il lemma è contestualizzato in una breve frase d’autore.

      Una specifica scheda linguistica è dedicata a parole-chiave della cultura greca entrate, spesso in forma immutata, nel lessico colto e/o specialistico della cultura moderna.

    • Stefania M. Maci   

      English Tourism Discourse

      Insights into the professional, promotional and digital language of tourism

      In the last few decades, the rapid growth of the demand-supply processes in the travel sector has caused a dramatic development of the tourism industry. In order to sell the same product to different targets and on different markets, tourist organizations need to develop different genres presenting the same content with the same illocutionary purpose. This is linguistically attained thanks to the elaboration of professional, promotional and digital forms of discourse which employ rhetorical strategies complying with the use of particular lexical items, specific syntactical structures and precise textual levels of the language employed.

      By combining corpus linguistics and genre analysis, this volume aims to investigate if and to what extent tourism discourse dynamically reflects those new societal trends that have caused any development of the tourism industry.

      The results suggest that tourism discourse seems to have developed new linguistic strategies in both specialized and promotional purposes, characterized by the rise of a new hypertextual mode of communication euphorically describing the destination and conveying the idea that tourists are solely responsible for their choice of off-the-beaten-track destination.

      This volume, primarily aimed at undergraduate and postgraduate students, may also be of interest to any researchers or scholars interested in tourism discourse from a sociosemiotics perspective and discourse analysis. The corpus-based approach makes this the ideal introduction for all students and scholars interested in tourism discourse.

    • Maurizio Scarpari    Attilio Andreini   

      Grammatica della lingua cinese classica

      Il cinese classico è la lingua, colta e raffinata, con la quale sono state redatte le opere ascritte al periodo compreso tra il VI e il II secolo a.C., testi che hanno fornito le basi identitarie, intellettuali e ideologiche di quelle che poi sarebbero diventate la classicità e la cultura tradizionale.

      Oltre alle opere canonizzate agli albori dell’età imperiale e tramandate nel corso dei secoli, la Grammatica della lingua cinese classica prende in considerazione anche i numerosi manoscritti su bambù, legno e seta rinvenuti di recente nelle tombe di aristocratici e funzionari, databili tra la fine del IV e il I secolo a.C. Si tratta di una scelta innovativa, dettata non solo dal valore intrinseco di ogni singolo testo, per lo più inedito, ma anche dalla possibilità che ci viene offerta di accrescere e perfezionare le nostre conoscenze della lingua, della grammatica, del sistema fonologico, della scrittura, della storia e del pensiero filosofico, religioso e scientifico della Cina antica, e di rileggere e reinterpretare le opere tramandate, consentendone una migliore comprensione e una più precisa datazione. È oggi impossibile studiare la civiltà cinese prescindendo da queste nuove fonti.

      Circa 1200 esempi per complessivi 15.000 caratteri, tratti da un centinaio di opere a stampa e manoscritte, qualificano questo volume come uno strumento essenziale per chiunque intenda studiare le opere fondative della cultura cinese tradizionale.

    • Hans Scollo   

      Deutsche Grammatik für italiener

      Una grammatica controcorrente, comparativa tra il tedesco e l'italiano, con riferimenti all'inglese

      Un manuale concepito per venire incontro alle esigenze di chi non soddisfatto delle grammatiche di recente impostazione e desideri giungere a una maggiore sicurezza e correttezza linguistica del tedesco sia scritto che orale.

      Una grammatica controcorrente rigorosa, ordinata, sistematica, chiara, comparativa e compatta, e che si ispira agli schemi classici, facendo tesoro anche della logica tramessa dalla tradizione greco-latina.

      La Deutsche Grammatik für Italiener, tra l'altro, si giova non solo di una ferrea teoria, ma anche di una componente pratica frutto di decenni di esperienza sul campo. Le diverse strutture grammaticali sono corredate da osservazioni derivate dalla correzione degli errori grammaticali più frequenti nei quali incorrono i discenti italiani.

      La formattazione particolare, l'uso dei colori che mettono in risalto le parti essenziali da memorizzare, l'impostazione complessiva che lo fanno assomigliare a una dispensa universitaria facilitano l'utilizzo di questo manuale da parte degli studenti.

    • Ibraam G.M. Abdelsayed   

      L'arabo egiziano per gli italiani

      Corso base

      L’arabo egiziano per gli italiani è un corso comunicativo per l’apprendimento, anche da autodidatta, della lingua quotidiana realmente parlata in Egitto nella varietà colloquiale de Il Cairo, uno tra i più influenti centri urbani e culturali non solo dell’Egitto ma di tutto il mondo arabo. La varietà cairota gode, infatti, di altissimo prestigio sociale e comunicativo, e risulta la più comprensibile nel resto del mondo arabofono.

      Il corso è finalizzato a sviluppare in modo efficace e mirato le competenze linguistiche, socioculturali e pragmatiche necessarie per raggiungere gradualmente un livello paragonabile a quello A2 proposto nel Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. Frutto di un’esperienza didattica fondata sulla scelta dei vocaboli e delle strutture linguistico-comunicative a partire dal “Lessico di frequenza dell’arabo parlato in Egitto”, il corso è strutturato in 7 ampie unità. Ogni unità è dedicata a temi quotidiani e a obiettivi funzionali specifici, e integrata da tabelle esplicative, rubriche lessicali e schemi grammaticali.

      A fine volume sono presenti un ampio e dettagliato glossario arabo/egiziano-italiano (di oltre 1500 lemmi), suddiviso per unità, e le chiavi degli esercizi.

      Completano il corso le tracce audio in formato Mp3, utile supporto per il lavoro in aula e per lo studio in autonomia, scaricabili all’indirizzo www.hoeplieditore.it nella pagina dedicata al volume.