Argomenti

3 risultati trovati - pagina 1 di 1

    • Cesare Guaita   

      L’esplorazione delle comete

      Da Halley a Rosetta

      Tra il 2014 e il 2015 la sonda europea Rosetta è riuscita nell’impresa impossibile di immettersi in orbita attorno alla cometa 67P/CG e di far scendere una capsula piena di strumenti sulla sua superficie. Se le immagini ravvicinate della cometa, un mostro a due teste pieno di enigmi geologici, hanno emozionato il mondo intero, le analisi dirette dei materiali superficiali hanno rafforzato negli scienziati l’idea che siano state le comete a trasportare sulla Terra le molecole basilari per la nascita della vita. Un’impresa come quella di Rosetta è nata da lontano, dai tempi del ritorno nel 1986 di Halley, la più famosa delle comete. In una notte da leggenda (quella del 13 marzo) la sonda Giotto scrutò il cuore di Halley scoprendovi una superficie scura ricoperta da materiali carboniosi. Fu uno shock per gli scienziati, che negli anni seguenti allestirono molte missioni in preparazione di Rosetta: in una (Stardust, 2004) vennero catturati e portati a Terra piccoli pezzi di cometa; in un’altra (Deep Impact, 2005) una cometa venne addirittura bombardata e riattivata con un missile. Oggi come in passato il fascino delle grandi comete e delle piogge di meteore ad esse collegate rimane assolutamente irresistibile.
    • Luciano Cresci   

      Le stelle celebri

      Itinerari poetici, mitici, curiosi nel cielo stellato

      Tutte le stelle più luminose del cielo sono legate ai miti che risalgono agli albori della nostra storia. Le affascinanti narrazioni mitologiche che tanti poeti greci e latini ci hanno tramandato costituiscono un patrimonio immenso di itinerari poetici che disegnano le origini della nostra civiltà. L’autore, affidandosi alle parole degli antichi cantori del cielo, invita il lettore a compiere un viaggio fantastico dove il cavallo alato Pegaso solca i cieli, Ercole a mani nude affronta il leone della selva Nemea, Hermes ruba le giovenche di Apollo.

      Le stelle celebri sono anche un’occasione per raccontare curiosità, divagazioni divertenti, vicende storiche e scientifiche che rendono la lettura godibile e avvincente.

      Il volume è completato da semplici schemi che permettono di identificare le stelle più brillanti ed è arricchito da tavole fuori testo che documentano l’enorme influenza che i miti hanno esercitato sull’opera di artisti e scienziati.

    • Guy Consolmagno    M. Dan Davis   

      A Orione svolta a sinistra

      Come individuare e osservare con un piccolo telescopio oltre 100 oggetti celesti

      Questa guida per appassionati di astronomia non si addentra in descrizioni tecniche che richiedano strumenti di osservazione sofisticati, ma presenta in linguaggio accessibile anche a chi è digiuno di cognizioni astronomiche i molteplici oggetti celesti, dividendoli secondo le stagioni in cui li si osserva meglio. Per ogni oggetto sono fornite tutte le informazioni allo stato attuale delle conoscenze astronomiche e il grafico della porzione di cielo in cui esso appare.