Argomenti

7 risultati trovati - pagina 1 di 1

    • Timothy Samara   

      Progettare con e senza griglia

      La costruzione del layout per la stampa e per il web

      Negli anni ’50 del Novecento servirsi dei sistemi basati sulla griglia per organizzare un layout divenne lo standard, e in tempi recenti la griglia tipografica è tornata a essere oggetto di interesse. Ma fin dal principio, alcuni graphic designer hanno cercato di rompere lo schema compositivo basato sulla struttura ortogonale a favore dell’espressività, dando vita a un dibattito ideologico che è tutt’ora in corso. Queste posizioni opposte hanno generato alcuni tra i progetti più convincenti che siano mai stati creati, ed entrambe offrono strumenti validi: la sfida è determinare quale sia la soluzione più adatta a ogni specifico obiettivo. Progettare con e senza griglia presenta la più esaustiva, accessibile e approfondita rassegna di concept di layout che sia mai stata pubblicata. Scegliere di seguire le regole oppure di infrangerle richiede innanzitutto di comprendere a che cosa servono e poi di considerare pratiche di segno opposto, valutandole in situazioni concrete con esempi tratti dal mondo reale.

    • Clemente Francavilla   

      Vision & Visual Design

      Corso di grammatica visiva per artisti e graphic designer

      Vision & Visual Design offre una trattazione innovativa di alcuni temi del basic design: punto, linea e superficie, modulo, struttura, ritmo, spazio e campo, rarefazione e addensamento, deformazione, equilibrio. Il tutto, affrontato secondo un approccio gestaltico, è sviluppato in quattro capitoli, dedicati rispettivamente a: definizioni, configurazione, forma, colore. Alla fine di ogni singolo argomento sono proposti esercizi svolti, accuratamente commentati; spiegazioni tecniche step-by-step delle fasi che prevedono l’impiego del software utilizzato (Adobe Illustrator); nonché uno spazio riservato ad annotazioni per il lettore con considerazioni, raffronti con esempi autorevoli, suggerimenti. Il volume offre, inoltre, la rilettura di una serie di illustri metodi di educazione alla visione che comprendono le esperienze di ricerca di Wassily Kandinsky, Johannes Itten, László Moholy-Nagy e Paul Klee presso il Bauhaus di Weimar; di György Kepes alla New Bauhaus di Chicago; di Josef Albers alla School of Design della Yale University; di Max Bill alla Hochschule für Gestaltung di Ulm; di Bruno Munari al Carpenter Center di Cambridge; di Lois Swirnoff al Department of Art, Design And History di Los Angeles; di Adele Plotkin all’Accademia di Belle Arti di Bari; di John Maeda al MIT Media Lab di Boston.
    • Ivana Tubaro   

      Delle lettere

      Manuale di calligrafia e tipografia: dalla teoria alla progettazione

      Delle Lettere è suddiviso in tre sezioni tematiche - conoscere, eseguire e progettare - che sviluppano rispettivamente argomenti di carattere storico, tecnico e creativo. Il testo offre un’ampia raccolta di esempi calligrafici e tipografici, schemi illustrativi di approfondimento e spunti progettuali. Impostato in modo semplice e didascalico, presenta più livelli di lettura e frequenti rimandi interni e al glossario finale, in cui vengono spiegati i termini più importanti riferiti alla materia. Completano il volume una selezionata bibliografia, l’indice dei caratteri citati nel testo e un elenco aggiornato dei più interessanti siti web di argomento tipografico e calligrafico.
    • Giancarlo Iliprandi   

      Note

      Queste non sono le memorie dell’autore ma, con pertinenza maggiore, il racconto dei segni nei quali è andato inciampando. Cercando - fossero scritti, disegni, progetti - di comunicare la comunicazione. Quella immensa rete che avvolge e accompagna l’uomo dall’inizio della sua storia.
    • David Dabner    Sandra Stewart    Eric Zempol   

      Graphic Design

      Principi di progettazione e applicazioni per la stampa, l'animazione e il Web. Traduzione a cura di Oldoni Grafica Editoriale

      Graphic Design è un vero e proprio testo di riferimento per chi lavora in ambito grafico. Questa seconda edizione italiana, aggiornata e ampliata, contiene specifici consigli su come adattare le grafiche ai differenti progetti e include informazioni sulle tecniche di digital imaging, motion graphic e designing per il web e le app per smartphone. Nelle sue pagine si possono trovare: tutte le informazioni utili su ogni aspetto del disegno grafico, dalle nozioni di base fino ai procedimenti pratici per realizzare un’idea originale di design di successo; numerosi esempi tratti da tutti i media: riviste, libri, quotidiani, trasmissioni radio e TV, siti Web, campagne pubblicitarie aziendali; utili consigli specifici per adattare il design ai diversi progetti, in particolare su tecniche digitali, grafica in movimento, design per Web e computer; per gli studenti, esercizi pratici, spiegazioni chiare ed esaustive, presentazioni essenziali ma complete di esempi reali di design.

    • Isa Medola    Marta Petri   

      Free Hand Design

      Prodotti, giocattoli, gioielli, veicoli, arredi / Products, toys, jewels, vehicles, furnitures. Italiano-English

      La capacità di visualizzare è per il designer fondamentale per comunicare efficacemente con le altre figure professionali coinvolte nelle fasi della progettazione di un prodotto. Questo volume insegna ad affrontare il disegno a mano libera senza essere in contrapposizione con le attuali tecniche di illustrazione digitale e modellazione CAD: si basa infatti su un corretto metodo geometrico in cui l’uso della matita su carta esprime il processo mentale che guida la progettazione e suggerisce come integrare la freschezza e l’unicità dello schizzo con le possibilità consentite dai software dedicati. Il testo tratta argomenti di complessità crescente, dalle geometrie primarie alla rappresentazione di solidi complessi, dallo schizzo prospettico ai movimenti e alla percezione dello spazio. Ogni capitolo contiene schede illustrate con suggerimenti per esercizi pratici. In appendice il portfolio raccoglie disegni specifici dei settori del design: prodotto, giocattolo, gioiello, trasporti e arredo.

    • Gabriella Polverari Dell'Orto   

      Manuale del rilegatore

      Tecniche di lavorazione artigianale

      Il manuale approfondisce la tecnica della rilegatura, applicata alla struttura del libro considerato in quanto oggetto fisico realizzato con materiali e procedimenti appositi. Prima di entrare nel vivo della trattazione teorica, l’autore inserisce un denso capitolo dedicato alla storia del libro e della rilegatura. Il secondo capitolo è dedicato ai materiali, alle macchine e agli attrezzi che trovano impiego nelle operazioni di rilegatura. Successivamente sono approfondite le tecniche particolari per le operazioni ricorrenti (taglio, incollatura, pareggiatura), le operazioni preliminari (smontaggio, riparazione dei fogli, montaggio), le guardie e la cucitura.

      Seguono due ampi capitoli dedicati rispettivamente alla lavorazione del corpo e alla copertura del libro incartonato. In ordine logico, la trattazione si concentra quindi sulle diverse tipologie di copertina e sulle lavorazioni finali quali l’asciugatura, i controlli, le rifiniture, la rasatura e le decorazioni dei tagli.

      È inoltre presente un breve capitolo dedicato alla rilegatura senza cucitura, mentre il capitolo conclusivo tratta l’aggiustatura delle rilegature precedenti.

      Chiude il volume un pratico e ampio glossario, utile per la veloce consultazione dei termini tecnici ricorrenti.