Argomenti

9 risultati trovati - pagina 1 di 1

    • Edoardo Antonio D’elia   

      Parlare

      Strumenti e tecniche del discorso

      Non esistono segreti per il discorso perfetto, per vincere tutti i dibattiti e per sedurre chiunque. Ma ci sono tecniche, con una storia millenaria, per scegliere bene di cosa parlare, per creare una salda struttura logico-argomentativa e per analizzare il contesto e l’interlocutore in modo da non farsi mai cogliere impreparati.

      • Come si prepara, si memorizza e si tiene un discorso?

      • Come si disinnesca l’ansia di parlare in pubblico?

      • Come si fa a convincere ed emozionare chi ci ascolta?

      • Che cosa dire durante un esame orale, una riunione o un colloquio di lavoro?

      • Quanto deve durare un messaggio vocale?

      Il volume risponde a queste domande e si rivolge a tutti coloro che, per esigenze di studio o professionali, hanno bisogno di parlare in maniera chiara, precisa ed efficace.

      Dopo aver illustrato i principi e le tecniche fondamentali della comunicazione orale, l’autore passa ad analizzare nel dettaglio un’ampia serie di casi concreti e alcune situazioni comunicative tipiche dell’era digitale. Completa l’opera una sezione di esercizi per consentire al lettore di far pratica in autonomia delle tecniche apprese.

    • Guido Di Fraia    Elisabetta Risi   

      Empiria

      Metodi e tecniche della ricerca sociale

      Un manuale completo per studenti universitari e professionisti interessati alla metodologia e alle tecniche di ricerca sociale, una delle tematiche più rilevanti in ambito sociologico.

      La trattazione affronta i problemi tipici della ricerca quantitativa e qualitativa attraverso una nuova chiave di studio e gestione della materia. In maniera schematica e graficamente accattivante viene offerto un repertorio complessivo dei metodi con cui condurre un’indagine empirica. A partire dalle domande di ricerca sono affrontate le diverse tecniche di rilevazione, fino alle prime elaborazioni e analisi dei dati illustrate con apparati infografici di immediata leggibilità.

      Il testo integra i concetti teorici con numerosi esempi e casi applicativi, e costituisce quindi uno strumento didattico ideale per chi sta muovendo i primi passi nella ricerca sociale e di mercato.

    • Rosantonietta Scramaglia   

      Individui e società tra mutamento e persistenze

      Frammenti di realtà nell’era digitale

      Il volume, frutto della collaborazione di più autori, offre gli strumenti utili a comprendere i nostri comportamenti e i fenomeni più rilevanti della realtà di oggi. Vi sono descritti da un lato i cambiamenti avvenuti nell’era digitale, dall’altro ciò che invece persiste immutato nel tempo, riguardo sia a valori e comportamenti individuali, sia ai meccanismi e alle logiche sociali. Frammenti apparentemente eterogenei, ma che, insieme, contribuiscono a comporre il grande mosaico della società attuale e a far cogliere le sue prospettive future. Oltre al contrasto fra mutamento e persistenze, viene evidenziato anche il triplice livello - individuale, locale e globale - in cui viviamo e dove coesistono, talvolta in modo conflittuale, le unicità e le esigenze espresse a livello individuale, l’influenza dell’ambiente locale e l’appartenenza generalizzata a un mondo globale.

    • Lucia Cataldo   

      Musei e patrimonio in rete

      Dai sistemi museali al distretto culturale evoluto

      Un modello innovativo di offerta culturale si fonda su una logica di aggregazione dei sistemi museali con le aziende e gli enti territoriali: tale prospettiva implica la considerazione dei beni culturali e dei musei come patrimonio da mettere a valore nel contesto sociale ed economico. Questo volume illustra le nuove relazioni del patrimonio culturale e museale con gli ambiti della produttività territoriale, delle industrie culturali creative (ICC) e del turismo culturale, relazioni sviluppatesi con la costituzione dei primi distretti culturali evoluti. Il testo affianca approfondimenti teorici a parti di taglio più pratico con esempi di procedure o case studies sulle tipologie di organizzazione e sui metodi di lavoro della gestione integrata. Particolare rilievo è dato alla definizione delle professionalità di rete e alle competenze per i nuovi profili professionali che, già operativi in Europa, si vanno definendo in Italia, fra cui il mediatore museale, il web communicator per le istituzioni culturali, l’animatore scientifico, l’esperto in marketing territoriale. Il volume, frutto della collaborazione di diversi esperti del settore, si rivolge sia agli studenti universitari di Museologia, Didattica dell’arte, Scienze della comunicazione, Economia del turismo e dei beni culturali, sia agli operatori museali o a coloro che intendono avviare un percorso professionale in ambito museale.

    • Valentina Biino    Giovanni Catizone   

      Il mini sport nei giochi di rimando

      Mini tennis: attività e giochi nei primi livelli di competenza

      Il livello di capacità coordinative di ciascuno dipende in modo decisivo dallo sviluppo motorio nei primi anni di vita: se un bambino comincia a praticare correttamente lo sport in forma multilaterale e adeguata al suo sviluppo fisico, sarà sempre pronto successivamente a svolgere bene qualsiasi altra attività motoria. Da qui deriva l’opportunità di aprire le attività sportive alle sezioni mini degli sport individuali e di squadra, ovvero una concreta possibilità di praticare lo sport, lo stesso dei grandi, anche da bambini. Questo volume si concentra sulle basi dell’apprendimento motorio fornendo un quadro di riferimento sugli sport di rimando e sulla pratica di avviamento al minitennis. Descritte le caratteristiche del bambino in età prescolare, sono illustrate le varie proposte ludiche e sono suggerite le metodologie di insegnamento e le procedure didattiche operative. La sezione descrittiva degli esercizi e dei giochi è arricchita da illustrazioni e disegni che permettono un’immediata comprensione dell’attività. Il testo costituisce non solo uno strumento didattico per gli studenti universitari delle Facoltà di scienze motorie e sportive, ma anche una guida utile per chi, tecnico sportivo o istruttore di minisport, intraprenda un’attività motoria con i bambini nella prima infanzia o nell’età evolutiva.
    • Gilda Bartoloni   

      Introduzione all’etruscologia

      Gli Etruschi mantengono tuttora il fascino intatto di una civiltà che, prima dei romani, ha connotato con la sua presenza buona parte del territorio italico dal IX al I secolo a.C. Molto si è appreso da quando Massimo Pallottino inaugurò, settant’anni fa, una nuova disciplina, chiamata Etruscologia. I risultati delle ultime scoperte hanno messo in discussione vari aspetti delle origini, della storia, dell’organizzazione, della produzione, della religione, dell’arte degli Etruschi, e dei loro rapporti con i popoli italici, con Roma, l’Oriente e la Grecia. Profondi sono stati, inoltre, i progressi relativi alla lingua e alla lettura dei testi, non solo per le nuove scoperte, ma per gli accresciuti strumenti di studio e il chiarimento di diverse ipotesi. Il presente manuale, rivolto agli studenti universitari ma anche al vasto pubblico dei non specialisti, fornisce un quadro completo sulla vita della popolazione più conosciuta dell’Italia preromana. La storia degli Etruschi è innanzitutto la storia di città diverse, unite solo dalla lingua e dalla coscienza di un’origine comune, secondo il modello greco. Ogni città conduce una propria politica e conosce un proprio sviluppo specifico. Curato da Gilda Bartoloni, il manuale si avvale dei contributi dei più autorevoli docenti di Etruscologia e Antichità Italiche, ed è articolato in due parti: la prima prende in considerazione in modo diacronico lo sviluppo culturale degli Etruschi, dalla formazione urbana sino alla definitiva occupazione del territorio da parte di Roma; mentre la seconda ne approfondisce gli aspetti storico-artistici, religiosi e linguistici.
    • Edo Zocca    Valentina Biino   

      Motricità e gioco

      Forme naturali e culturali del movimento e del gioco

      Questo volume presenta accanto ai concetti fondamentali dell’educazione motoria e del giocare una selezione di giochi rivolti ai bambini del secondo ciclo della scuola primaria (età 8-10 anni).
      L’opera è suddivisa in tre sezioni: nella prima vengono presentate le teorie più recenti che identificano la motricità e il gioco come importanti occasioni di sviluppo per i bambini. La seconda parte analizza le somiglianze tra la fiaba, che muove le giuste leve della fantasia, e il gioco simbolico, che anima la creatività e consente un libero sviluppo affettivo. La terza parte infine descrive più in dettaglio i giochi dagli otto ai dieci anni nelle diverse specificità, integrando il testo con numerose immagini stilizzate che rendono la spiegazione della dinamica di gioco più semplice e immediatamente fruibile.
      Il volume si rivolge agli studenti dei corsi universitari di Scienze Motorie e di Scienze della Formazione, nonché dei corsi di laurea di specializzazione per l’insegnamento secondario. Può inoltre costituire uno strumento didattico utile a tutti i docenti di educazione motoria delle scuole primarie.
    • Lucia Cataldo    Marta Paraventi   

      Il museo oggi

      Linee guida per una museologia contemporanea

      Il testo offre una visione globale sul museo contemporaneo, illustrando tutte le componenti della sua attualità (comunicazione e rapporto con il pubblico, aspetti giuridici, strategie di sviluppo, standard di qualità, problematiche della conservazione e del degrado), senza tralasciare i riferimenti alla sua genesi ed evoluzione storica. Ampio spazio è dato all’educazione museale (anche con riferimenti agli studi di tradizione anglosassone) e ai temi legati all’apprendimento che, all’interno del museo, assume connotazioni specifiche; altri approfondimenti riguardano l’utilizzo dei new media nella comunicazione museale, la museografia, il rapporto percettivo fra lo spettatore e l’ambientazione delle opere, la psicologia ambientale.
      Il volume trasmette l’idea di museo come spazio aperto di formazione e di progettazione capace di evolversi insieme con il suo pubblico pur nella salvaguardia della sua storia e dei suoi contenuti e costituisce uno strumento di base utile ai diversi indirizzi di studio e alle varie professionalità che gravitano intorno alle realtà museali. Si rivolge infatti agli studenti dei corsi di Museologia e Museografia nelle Università e nelle Accademie di Belle Arti, nonché dei corsi di formazione e riqualificazione professionale presso gli Enti locali e le Soprintendenze e delle Scuole di specializzazione per l’insegnamento secondario (SISS).
    • Valentina Biino   

      Manuale di scienze motorie e sportive

      Giochi e lezioni per la scuola primaria

      La nuova edizione di un manuale di riferimento a supporto della teoria e della didattica dell’educazione motoria in età evolutiva per un ottimale sviluppo cognitivo e sociale.

      Quali sono i criteri per un testo che guidi all’alfabetizzazione motoria del bambino: più gioco o più sport “insegnato”? La chiave del successo di questo libro è averli coniugati entrambi in maniera efficace: per ciascuno dei nove obiettivi didattici conformi alle indicazioni ministeriali la prima parte descrive i giochi mentre la seconda presenta le lezioni. A fine volume un capitolo sul gioco sport istruisce all'avviamento di alcune pratiche sportive per favorire multilateralità in palestra e in ambiente naturale.

      La trattazione, che abbina il testo a numerose immagini stilizzate, illustra i contenuti e le strategie metodologiche per potenziare nel bambino l’acquisizione delle capacità motorie fondamentali, ispirando congiuntamente nuove abilità coordinative e divertimento.

      Nella nuova edizione tutte le descrizioni dei giochi sono state riviste e integrate dalla sezione "variabili della pratica", di particolare utilità didattica, e sono stati inseriti nuovi contenuti (per es. il nordic walking tra i cosiddetti giochi sport).