Argomenti

6 risultati trovati - pagina 1 di 1

    • John Bohannan   

      I verbi inglesi

      Regolari, ausiliari, modali, irregolari

      Il volume offre un quadro chiaro e completo del verbo inglese e si propone come agile strumento di consultazione complementare al dizionario e alla grammatica. Pensato per fornire soluzioni pratiche immediate, è uno strumento di grande utilità per affrontare l’argomento probabilmente più ostico della lingua inglese. L’opera è suddivisa in tre parti tra loro strettamente correlate: un quadro morfologico generale della grammatica del verbo inglese (forme, modi, tempi, persone, irregolarità e particolarità), dove i singoli argomenti sono articolati in sintetici paragrafi spesso accompagnati da quadri schematici e tabelle di facile consultazione e memorizzazione; oltre 100 tabelle di coniugazione dei verbi irregolari complete di esempi, traduzione e Phrasal Verbs; un elenco dei verbi irregolari attualmente in uso nella lingua inglese.
    • Fernando Picchi   

      Grande Dizionario Hoepli Inglese

      Inglese-Italiano / Italiano-Inglese

      3072 pagine - 200.000 voci - 500.000 accezioni - 300.000 esempi e locuzioni - 70.000 sinonimi e contrari - Trascrizione fonetica dei lemmi inglesi e indicazione dell’accentazione tonica dei lemmi italiani - Strutture e relative reggenze di tutte le accezioni di ogni verbo - Flessioni di nomi, verbi, aggettivi e avverbi con irregolarità - Attributi di numerabilità di tutti i sostantivi inglesi - Reggenze di aggettivi e nomi quando siano differenti nelle due lingue

    • Lisa Badocco   

      Let’s Tweet English

      La grammatica inglese... in tasca

      Se dico vado a scuola devo tradurre I go to school. Ma se dico vado alla scuola serale devo dire I go to evening school o to the evening school? Quando si devono mettere o tralasciare gli articoli? Se dico la gamba di Paolo è rotta devo tradurre: Paul’s leg is broken. Se dico la gamba della sedia è rotta cosa devo dire? The chair’s leg? The chair leg? The leg of the chair? E perché? Come e quando si usa il genitivo sassone? A questi e molti altri interrogativi si trovano chiare ed essenziali risposte in Let’s Tweet English, un prezioso promemoria grammaticale che stimola a capire, memorizzare e superare i più tipici e frequenti trabocchetti della lingua inglese. Il volume è articolato in quattro parti. Le prime due comprendono una sintetica grammatica generale ordinata in base alle parti del discorso: 1. Tweet presenta gli aspetti fondamentali della grammatica seguendo uno schema facile e immediato, suddiviso in quesito, regola, esempi; 2. Expand offre un approfondimento e una descrizione più dettagliata delle stesse regole prima spiegate in pillole. Le altre due parti sono dedicate a evitare gli errori più comuni, ricorrenti in particolare tra i madrelingua italiani: 3. The Art of Translation introduce i concetti basilari della traduzione dall’inglese all’italiano e viceversa; 4. More Tips and Tricks rivela le curiosità nascoste della lingua e i piccoli trucchi per assimilare le regole essenziali di morfologia e sintassi e per acquisire familiarità e disinvoltura con l’inglese parlato e scritto.

    • Luisa Benigni    Ann Louise Schou Clarke   

      English for Health and Safety in the Workplace

      Scopo del volume è far acquisire una competenza linguistica e comunicativa dell’inglese tecnico-scientifico nell’ambito della prevenzione e della sicurezza nell’ambiente e nei luoghi di lavoro.

      La metodologia è orientata all’uso di strategie del metodo CLIL, che ha come finalità l’apprendimento integrato di lingua e contenuti disciplinari specifici. La presentazione degli argomenti segue un criterio di gradualità, partendo da aspetti generali della tematica fino a contenuti di rilievo riferiti a specifici problemi di salute e sicurezza nell’ambiente esterno e di lavoro.

      Il testo, diviso in quattro sezioni, è articolato in 40 unità, ognuna delle quali abbina la presentazione di un argomento specifico allo sfruttamento linguistico e contenutistico dello stesso attraverso esercizi di varia tipologia. Ciascuna sezione presenta inoltre un test formativo finale per la valutazione o autovalutazione del percorso di apprendimento.

      Poiché ogni unità è di fatto autoconsistente, l’organizzazione dei contenuti risulta flessibile e può adattarsi a esigenze didattiche diverse.

      Il CD-Audio allegato consente di migliorare l’abilità di ascolto e acquisire la corretta la pronuncia del lessico di settore.

      Il volume si rivolge ai corsi di laurea in “Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro” delle Facoltà di Medicina e Chirurgia, nonché ai corsi professionali o di formazione superiore post-diploma.

    • Ester De Giuli    Angelo Sala   

      English for Pharmacy

      Biotechnologies, Drugs, Natural Remedies and Cosmetics

      English for Pharmacy fornisce gli elementi di base per l’utilizzo della lingua inglese nei corsi di laurea delle facoltà di ambito farmaceutico, costituendo un efficace strumento per quegli studenti che, già in possesso di una conoscenza di partenza dell’inglese, devono acquisire dimestichezza con il linguaggio scientifico.

      Il volume presenta una varietà di testi su argomenti di attualità per offrire esempi concreti di linguaggio scientifico e stimolare gli studenti a un approccio pragmatico alla lingua di settore. I testi originali sono integrati da un impianto didattico che mira allo sviluppo delle capacità di comprensione e di produzione in lingua.

      Per il taglio pratico di alcuni temi affrontati (per esempio la stesura di un curriculum o la preparazione di un abstract), il volume è di utilità anche per giovani laureati e professionisti del settore.

      Il testo è completato da una sintetica grammatica di riferimento a supporto delle conoscenze linguistiche di base ed è corredato di un CD-Audio che offre la lettura dei brani principali.

      Le chiavi degli esercizi proposti nel volume sono consultabili on-line all’indirizzo www.hoeplieditore.it/4475-7

    • Barbara Bettinelli    Nara Carlini    Paola Catenaccio    Karine Beatty   

      English for Medicine

      Il volume primo di English for Medicine è rivolto agli studenti delle Facoltà di Medicina e Chirurgia e dei corsi di laurea per le professioni sanitarie che devono acquisire le conoscenze di base dell'inglese medico-scientifico. Può inoltre costituire un utile strumento didattico per i corsi di formazione e aggiornamento professionale per gli operatori del settore.
      I testi, gli esercizi e le attività proposte sollecitano gli studenti a riprendere e sviluppare le competenze linguistiche pregresse, ma anche a mettere in gioco le proprie competenze professionali in formazione. Il discorso specialistico viene presentato fin da subito in una serie di capitoli tematici che trattano argomenti interessanti e particolarmente aperti al dibattito scientifico quali la genetica, l'alcolismo, la farmacologia o le malattie infettive.