Argomenti

7 risultati trovati - pagina 1 di 1

    • Franca Cavagnoli   

      La traduzione letteraria anglofona

      Il proprio e l'altrui - English e Englishes - Gli autori postcoloniali di lingua inglese

      La traduzione è una interdisciplina in cui è difficile distinguere con precisione il ruolo svolto dagli apporti linguistici, letterari e culturali, perché le prospettive sono varie e tutte ugualmente utili per illuminare di volta in volta una sfaccettatura della questione: linguistica, semiotica, letterario-poetica, culturale, filosofica. Questo volume raccoglie alcune riflessioni sulla traduzione nate dalla lunga esperienza dell’autrice nel campo della pratica e dell’insegnamento della traduzione letteraria anglofona ed è diviso in tre parti. La prima descrive cosa significa accogliere “l’Altro” in traduzione e dargli ospitalità nella propria lingua e nella propria cultura senza che la lingua e la cultura di chi traduce neghino l’altrui riducendolo al proprio, né tentino di assimilare l’elemento estraneo. La seconda parte sviluppa il tema del proprio e dell’altrui nell’ambito della narrativa anglofona, in particolare nella traduzione delle lingue di contatto parlate in Africa e nelle isole del bacino caraibico (l’inglese pidgin e il creole continuum). La terza parte riunisce alcuni studi su autori postcoloniali anglofoni (da scrittori africani quali Chinua Achebe e Ken Saro-Wiwa, all’australiano David Malouf, ad autori caraibici come V.S. Naipaul e Jean Rhys, fino a Salman Rushdie) e sui temi più dibattuti nel campo della traduzione postcoloniale. Oltre che agli studenti degli insegnamenti universitari sulla traduzione nei corsi di laurea in Lingue e letterature straniere, Mediazione linguistica e culturale, Lettere moderne, Storia dei sistemi editoriali, Culture e linguaggi per la comunicazione, il volume si rivolge anche a chiunque sia interessato ad approfondire la riflessione sulla traduzione letteraria.

    • Julia Dobrovolskaja   

      Il Russo: l’ABC della traduzione

      Con la collaborazione di Claudia Zonghetti

      La nuova edizione riveduta e ampliata di questo ormai classico manuale si conferma quale testo di riferimento per l’insegnamento della traduzione da e verso il russo, a partire dalle regole elementari fino alle questioni di più complessa risoluzione, a livello lessicale così come sintattico. Il volume è strutturato in sezioni specifiche che affrontano gradualmente i diversi problemi posti dalla traduzione: traslitterazione, ordine delle parole, stile e registri linguistici, combinabilità dei vocaboli, interiezioni, espressioni alate, realia e proverbi, consecutio temporum nelle due lingue. Ogni capitolo è corredato da un’ampia sezione di esercizi di difficoltà crescente con esempi attinti al patrimonio letterario e giornalistico delle due lingue, allo scopo di fornire un panorama quanto più vario possibile di stili e forme espressive. Il volume offre inoltre un articolato “Glossarietto anti-errore” che riassume ed elenca proposte di traduzione dei lemmi e della fraseologia più insidiosi. Completa l’opera una ricca selezione di testi di narrativa, teatro, saggistica e poesia in lingua russa che ben si presta ad applicare quanto appreso nelle sezioni precedenti. I testi sono tutti corredati da note alla traduzione che identificano e spiegano i punti critici da affrontare. Oltre che agli studenti dei corsi universitari, il testo si rivolge a chiunque sia interessato ad approfondire la conoscenza del russo, in particolare negli aspetti legati alla traduzione.

    • Bruno Osimo   

      Manuale del traduttore

      Guida pratica con glossario

      Il volume si propone come guida per insegnare l’arte non facile di tradurre e si conferma come opera di riferimento per i traduttori, sia professionali che alle prime armi, proponendo un approccio poliedrico al processo traduttivo, inserito nella visione complessiva della comunicazione.

      Questa terza edizione, aggiornata alle ricerche più recenti in materia, accentua gli aspetti di mediazione culturale strategici per capire la differenza tra due competenze solo apparentemente sovrapponibili: conoscere le lingue e saper tradurre.

      L’opera costituisce un valido manuale di consultazione anche per il traduttore professionista che spesso si trova ad affrontare questioni pratiche. I concetti fondamentali per l’attività quotidiana del traduttore sono illustrati facendo ricorso a numerose tabelle e figure, senza trascurare gli aspetti più pratici, come l’ergonomia della stazione di lavoro e l’acquisto del computer.

      Uno strumento prezioso è inoltre rappresentato dal ricchissimo glossario che, raccogliendo in ordine alfabetico i termini tecnici ricorrenti nelle traduzioni dalle diverse lingue, chiarifica e aiuta a risolvere i principali punti critici; nel glossario sono anche riportate una serie di norme redazionali (aggiornate alle ultimissime disposizioni ISO e UNI) cui attenersi per strutturare il testo tradotto.

      I riferimenti bibliografici contengono infine molti spunti per approfondire gli argomenti di maggior interesse.

    • Federica Scarpa   

      La traduzione specializzata

      Un approccio didattico professionale

      La stragrande maggioranza dell’attività traduttiva dall’inglese all’italiano è costituita da traduzioni specializzate. Questo volume da un lato rappresenta uno strumento completo di orientamento sullo “stato dell’arte” delle metodologie di traduzione tecnico-scientifica e, dall’altro, fornisce un valido supporto per la didattica e la prassi della traduzione, come confermato dall’ottimo successo della prima edizione.

      Oltre a un generale aggiornamento delle fonti bibliografiche, la novità più significativa di questa nuova edizione è la riorganizzazione dei capitoli sulla qualità della traduzione e sulla professione del traduttore, rivisti e ampliati a riflettere i notevoli sviluppi recenti nel mondo professionale. Nel capitolo sulla qualità sono state ampliate le sezioni sulla revisione e sulla valutazione degli errori ed è stata inserita una sezione sulle norme professionali, mentre alla competenza traduttiva è dedicato un intero nuovo capitolo. Nel capitolo sulla professione è dato più spazio alle recenti tecnologie di supporto al lavoro del traduttore e sono state aggiunte le sezioni sulla responsabilità del traduttore e sui rapporti tra università e mercato.

      Il volume si rivolge agli studenti dei corsi universitari di Traduzione, Mediazione Linguistica e Comunicazione Interlinguistica Mediata di livello triennale e magistrale nonché ai traduttori o cultori della materia con una formazione specialistica in ambito tecnico-scientifico.

    • Domenico Cosmai   

      Tradurre per l’Unione Europea

      Prassi, problemi e prospettive del multilinguismo comunitario dopo l'ampliamento a est

      La seconda edizione di questo testo nasce dall’esigenza di recepire i profondi cambiamenti organizzativi e metodologici intervenuti capillarmente all’indomani degli ampliamenti dell’UE del 1° maggio 2004, prima, e del 1° gennaio 2007, poi, ai paesi dell’Europa centrorientale. La necessità di integrare ben 12 nuovi Stati membri e 11 lingue ufficiali nella costruzione comunitaria ha in effetti portato a un ripensamento in certi casi radicale di prassi lavorative consolidate da decenni e in fondo della stessa idea di multilinguismo comunitario. Quasi completamente riscritte sono state le parti relative alla prassi nelle singole istituzioni europee, al percorso professionale e al futuro della traduzione comunitaria. È stata ampliata la sezione sulle applicazioni informatiche, che forma ora un capitolo a sé stante. Anche l’ultimo capitolo sugli esempi di testi tradotti e riveduti è stato integrato con tre nuovi esempi rispettivamente dal francese, dall’inglese e dallo spagnolo. Una capillare operazione di aggiornamento ha infine riguardato i dati statistici sparsi in tutto il volume, la bibliografia e la sitografia.

    • Bruno Osimo   

      La traduzione saggistica dall’inglese

      Guida pratica con versioni guidate e glossario

      Dopo la pubblicazione di vari compendi teorici, ecco un volume prettamente pratico che accompagna lo studente dei corsi di lingua, mediazione culturale o mediazione linguistica, il giovane professionista o il dilettante appassionato attraverso tutte le fasi del lavoro concreto su un testo inglese di carattere non tecnico-specialistico e non narrativo.

      La prima parte è dedicata a una rapida sintesi dei concetti teorici di base e all’analisi dei vari ausili all’attività traduttiva (dizionario bilingue, monolingue e dei sinonimi, enciclopedia, risorse informatiche e telematiche...). La sezione centrale è la seconda, più operativa, in cui vengono analizzati e tradotti passo a passo sette testi originali inglesi che rappresentano tipi diversi di saggi.

      Il volume si rivolge agli studenti universitari di mediazione linguistica, traduzione, lingue e agli aspiranti traduttori di testi di saggistica.

    • Lisa Badocco   

      Dire, fare, tradurre

      Terminologie tecniche per la mediazione linguistica. Inglese-italiano

      Questo volume costituisce una guida agile e pratica al lessico di base per le traduzioni specializzate che costituiscono la stragrande maggioranza dell’attività traduttiva dall’inglese all’italiano.

      Il testo si articola in quattro parti che sostanzialmente corrispondono ai quattro settori principali in cui si possono raggruppare le terminologie tecniche: il settore politico-istituzionale, il settore economico, il settore scientifico, il settore tecnico. Ogni settore è introdotto da un breve testo esemplificativo da cui vengono estrapolati, spiegati e contestualizzati (nei diversi argomenti) i vari vocaboli che costituiscono il linguaggio settoriale di quell’ambito specialistico.

      A fine volume un ampio indice analitico (inglese-italiano e italiano-inglese) raccoglie in ordine alfabetico tutti i termini citati nel libro.

      Il testo è adottabile presso i corsi di Terminologie tecniche attivi presso le scuole di traduzione, ma dato il taglio pratico e la facilità di consultazione per aree tematiche è uno strumento utile anche per gli interpreti e traduttori professionisti.