Argomenti

6 risultati trovati - pagina 1 di 1

    • Ryunosuke Akutagawa   

      Nel boschetto

      Questo volume propone la lettura integrale di un racconto annoverato ormai fra i classici della letteratura giapponese: Yabu no naka di Akutagawa Ryunosuke (1892-1927). Si tratta di un breve testo in cui sono proposte le sette versioni, da parte di altrettanti personaggi, dell’assassinio di un samurai il cui cadavere è ritrovato in un boschetto vicino Kyoto. Ogni resoconto fornito chiarisce, e insieme offusca, la realtà dei fatti sull’assassinio, generando così una visione complessa e contraddittoria degli eventi e ponendo il problema della capacità e volontà umana di trasmettere la verità. Il brano ha avuto molta fortuna nella cultura giapponese contemporanea, fornendo il soggetto per varie trasposizioni cinematografiche, fra le quali spicca Rashomon (1950), il capolavoro di Kurosawa Akira. Il testo, che si rivolge a studenti con una competenza intermedia della lingua giapponese, corrispondente al livello B2 del QCER, è riproposto mantenendo il più possibile la versione originale e l’intervento di semplificazione è limitato ai casi di costrutti morfo-sintattici o lessicali più complessi. I brevi capitoli rispettano la divisione originaria del racconto in paragrafi: ciascuno include il brano in lingua originale, un glossario e una spiegazione delle strutture grammaticali.

    • Matteo Lucci   

      Il mio vicino Miyazaki

      In Giappone la popolarità del maestro del cinema di animazione Miyazaki Hayao non ha eguali, ma il successo dei suoi film all’estero e i prestigiosi premi cinematografici internazionali lo hanno reso anche a livello mondiale uno dei giapponesi più noti, apprezzato tanto dalla critica quanto dal pubblico di ogni età. Amante dell’Europa, Miyazaki Hayao ha sempre mostrato particolare interesse per l’Italia, tanto da ambientarvi uno dei suoi film più divertenti, Porco Rosso (1992). Questo volume ne propone la biografia in giapponese, dedicando ciascuno dei quattro capitoli a una fase della vita e della carriera di Miyazaki, dall’infanzia agli anni più recenti, passando per gli esordi, il successo e la maturità. Il testo si rivolge a studenti di lingua giapponese che hanno già appreso la grammatica elementare e desiderano progredire al livello intermedio (B1-B2).

    • Etsumi Haruki   

      Chie la mocciosa

      Il volume Chie la mocciosa è una prima introduzione in lingua italiana al dialetto di saka (saka-ben) che, lontano dall’essere una realtà linguistica geograficamente circoscritta, è il più rappresentativo dialetto dell’intera area del Kansai. Spontaneo, diretto, colloquiale, musicale: sono solo alcuni degli aggettivi che in parte qualificano un linguaggio ormai familiare in tutto l’arcipelago. Si pensi ai famosi spettacoli comici (i manzai) e ad alcuni celebri romanzi e manga. Tra questi, Chie la mocciosa di Haruki Etsumi è l’esempio più immediato e calzante: pubblicato tra il 1978 e il 1997, è un vivido affresco sulla quotidianità di un quartiere popolare di saka e dei suoi abitanti, strampalati, sognatori, sopra le righe, buffi e irascibili. Dopo una breve introduzione sull’autore del manga e sulle sue principali opere, il volume presenta un episodio della serie in cui i personaggi sono alle prese con la preparazione dell’okonomiyaki, piatto tradizionale della cucina di saka. Completano il volume un ricco glossario e alcune schede informative sulle principali regole grammaticali. Il CD-Audio allegato contiene la lettura del glossario, degli esempi e una selezione dei principali dialoghi tratti dall’episodio che apre il volume.

    • Kenshi Hirokane   

      Manga e cravatta

      Affrontare i contesti lavorativi giapponesi richiede competenze molteplici che spaziano dalla conoscenza consolidata della grammatica e del lessico di base alla consapevolezza delle regole esplicite e implicite che sottendono tali contesti, dalla padronanza del linguaggio relazionale alla dimestichezza con la terminologia commerciale: una serie di abilità che esigono studio teorico e pratica costante. Questo volume propone un’introduzione al linguaggio business attraverso i manga, dove la rappresentazione grafica veicola in modo efficace le dinamiche comunicative, e in cui la terminologia specifica è presente in modo contestualizzato e meno denso rispetto ad altre tipologie testuali. L’opera è una scelta quasi obbligata: le storie del capoufficio Shima Ksaku di Hirokane Kenshi sono infatti da anni un punto di riferimento tanto per i giovani che si affacciano sul mondo del lavoro quanto per i milioni di impiegati che popolano gli uffici di tutto il Giappone. All’introduzione sull’autore e sull’opera seguono brevi episodi selezionati dalle sottoserie più recenti, corredati di un glossario dei termini e delle espressioni che vi compaiono. La sezione finale è dedicata alla spiegazione dei pattern grammaticali presenti nelle tavole. Completa il volume un CD-Audio con la lettura completa dei testi e delle frasi di esempio, utile per un’autoverifica e un potenziamento della conversazione.

    • Marco Simeone   

      Parole tra le nuvole

      Quello dei manga - i fumetti giapponesi - è un genere letterario molto popolare (in Giappone ma anche in Italia), ideale per approfondire determinati aspetti della lingua giapponese che, per la loro specificità, non trovano spazio nei classici manuali per l’apprendimento della lingua.

      Parole tra le nuvole è una prima introduzione alle forme colloquiali tipiche dei manga, un linguaggio ricco di abbreviazioni fonetiche, omissioni di particelle grammaticali e nessi sintattici spiazzanti, che spesso causano disorientamento negli studenti (universitari o autodidatti), abituati alla lingua “standard”.

      Dopo una parte introduttiva sui manga che compaiono nel testo e i relativi autori, il volume riporta tavole originali tratte da alcuni dei fumetti giapponesi di maggior successo negli ultimi anni, precedute da un breve riassunto della trama (per permettere al lettore di capire il contesto in cui si svolgono gli eventi illustrati) e seguiti da un glossario. Chiude il volume una sezione dedicata alla spiegazione delle strutture grammaticali - corredate da esempi - che compaiono nei testi.

    • Waki Yamato   

      Non farò sogni effimeri

      Questo volume raccoglie una selezione di episodi dal manga Asaki Yume Mishi (“Non farò sogni effimeri”) di Yamato Waki, autrice di Dorobö tenshi, Mon Cherie Coco, Un ragazza alla moda.

      Non farò sogni effimeri, versione a fumetti del capolavoro letterario Genji Monogatari (“Storia di Genji, il principe splendente”), composto dalla dama di corte Murasaki Shikibu intorno all’anno Mille, è un fumetto molto particolare, concepito come monumentale omaggio di una delle più note manga-ka (fumettiste) nipponiche alla cultura giapponese classica e al mondo delle dame di corte.

      La selezione di episodi dal manga originale è corredata di tavole lessicali ed esempi per leggere e interpretare il testo senza dover ricorrere a dizionari monolingua, e di un’appendice contenente schemi riassuntivi di regole grammaticali e usi linguistici il cui apprendimento è fondamentale per il lettore che voglia portare la propria conoscenza del giapponese oltre il livello base includendo importanti elementi della grammatica avanzata.