Argomenti

11 risultati trovati - pagina 1 di 2

    • Tommaso Rossi    Cristina Caterina Rambaldini   

      Scopri e conosci la Cina

      Manuale di storia, letteratura e civiltà

      Scopri e conosci la Cina è un manuale suddiviso in quindici unità che ripercorrono la storia cinese e approfondiscono numerosi aspetti di natura letteraria, oltre ad offrire spunti culturali e di attualità, spesso analizzati in un’ottica comparativa.

      Il lessico e l’uso ragionato delle strutture morfosintattiche si sviluppano progressivamente passando da un livello A2+ a un livello B1+ del QCERL. I contenuti sono in cinese e ogni unità è conclusa da una sezione riassuntiva in lingua italiana volta a fornire gli elementi fondamentali delle pagine precedenti.

      Le letture sono corredate da glossari in italiano, esercizi e da una selezione di ascolti in formato Mp3.

    • Valentina Pedone    Serena Zuccheri   

      Letteratura cinese contemporanea

      Correnti, autori e testi dal 1949 a oggi

      Un quadro completo della letteratura cinese degli ultimi sessant’anni attraverso una selezione di testi prodotti dagli autori cinesi più noti e affermati, sia in ambito nazionale che internazionale. Il volume è stato pensato in risposta all’esigenza didattica di offrire una panoramica aggiornata e introdurre alla comprensione letteraria dei testi collocati nel loro contesto politico e sociale. L’antologia è suddivisa in sette capitoli: La nascita della Nuova Cina (1949-1960), La rivoluzione della cultura (1961-1976), Verso la Modernizzazione e l’inizio di una Nuova Era (1977-1984), La letteratura delle radici e l’avanguardia (1985-1989), Letteratura e mercato (1990-1999), La letteratura cinese tra mercificazione e attivismo (2000-2010), La letteratura cinese oltre il continente (1949-2010). Ogni capitolo è corredato di un’introduzione al contesto storico e culturale, una selezione di testi letterari (narrativa, poesia, teatro), testimonianze e saggi di critica in traduzione italiana, schede biografiche degli autori, domande di verifica e di ripasso, bibliografia ragionata. Il testo è adatto non solo agli studenti dei corsi di cinese, ma anche a chiunque sia interessato e appassionato di letteratura e cultura della Cina contemporanea.

    • Jingdan Wang    Qun Wang   

      Impariamo i proverbi cinesi

      Nella lingua cinese i proverbi rivestono un ruolo molto importante. In tutte le situazioni, sia formali che colloquiali, saper usare almeno un certo numero di proverbi di uso comune è indispensabile per rendere più incisiva la capacità di comunicazione. Questo volume consente allo studente già in possesso di una conoscenza intermedia del cinese di migliorare le competenze lessicali e grammaticali attraverso l’apprendimento dell’uso pratico di espressioni particolari, chengyu, composte di quattro caratteri. Il testo si struttura in 18 unità, ciascuna delle quali è dedicata ai proverbi di una determinata area semantica ed è divisa in quattro parti. Apre l’unità un brano in cui è raccontata l’origine di un proverbio, seguito da un secondo testo relativo al contesto culturale nel quale il proverbio viene usato; nella seconda parte si trovano le parole nuove della lezione, con la traduzione in italiano; la terza contiene una decina di proverbi, relativi alla medesima area semantica, brevemente spiegati in cinese; la quarta e ultima parte contiene gli esercizi per ripassare i concetti spiegati. A fine volume si trova una breve descrizione linguistica dei proverbi e delle frasi idiomatiche, le soluzioni degli esercizi e l’indice di tutte le parole nuove e dei proverbi presentati.

    • She Lao   

      Diamoci un tono

      Fra gli scrittori più conosciuti e amati in patria e all’estero, Lao She rappresenta una delle figure eminenti della letteratura cinese del XX secolo. Autore prolifico, i suoi scritti sono attraversati da una vena umoristica. Talvolta perfino grottesca. Oltre che per le sue storie divertenti, Lao She è tuttavia apprezzato anche per l’acume e lo spessore del suo pensiero e per la peculiarità del suo linguaggio, scorrevole e colloquiale ma intessuto di interessanti tratti tipicamente pechinesi. Le tre storie qui presentate, Il signore con i pantaloni da cavallerizzo, Al telefono e Vicini di casa, sono redatte in un linguaggio relativamente semplice e accessibile, che le rende adatte a un pubblico con una conoscenza ancora limitata della lingua cinese (che abbia cioè effettuato circa 300 ore di studio). Il volume si apre con alcune pagine dedicate alla presentazione dello scrittore. Seguono i testi in lingua originale, ciascuno preceduto da un riassunto e accompagnato da note di carattere grammaticale, lessicale e culturale. I testi sono inoltre corredati da un glossario che consente di accostarsi ai racconti senza ricorrere all’uso del dizionario. Ogni racconto presenta infine una serie di esercizi per consolidare l’acquisizione degli elementi lessicali e grammaticali.

    • Lara Colangelo   

      Buone feste!

      Breve raccolta di storie popolari cinesi

      Buone feste! si propone di avvicinare alla lettura di testi in lingua originale un pubblico con una conoscenza elementare della lingua cinese. A tal fine presenta la riscrittura in chiave estremamente semplificata delle leggende legate all’origine di cinque delle principali festività cinesi tradizionali: la Festa di Primavera (conosciuta in Occidente come Capodanno cinese), la Festa delle Lanterne, la Festa delle Barche Drago, la Festa del Doppio Sette e la Festa di Metà Autunno. La scelta di concentrarsi sulle festività tradizionali è legata non solo al carattere semplice e accessibile delle storie, fruibili da parte di chi abbia effettuato circa 200 ore di studio, ma anche al significato culturale che tali festività assumono per il popolo cinese, in quanto componente essenziale e rappresentativa di un’intera civiltà. Il volume si apre con un’introduzione a calendari e feste cinesi. Seguono i testi in lingua originale, ciascuno preceduto da una breve presentazione e accompagnato da note di carattere grammaticale, lessicale e culturale. I testi sono corredati da un glossario che consente di accostarsi ai racconti senza ricorrere all’uso del dizionario. Ciascun racconto presenta infine una serie di esercizi volti a consolidare l’acquisizione degli elementi lessicali e grammaticali.

    • Miriam Castorina   

      La cultura cinese

      Manuale di mediazione linguistica

      La cultura cinese presenta in forma agile e semplificata alcuni dei tratti distintivi della cultura millenaria del “Regno di Mezzo”, al fine di costituire un primo e facile approccio alla studio e alla conoscenza della Cina e della sua straordinaria cultura. Per lo stesso motivo, ognuna delle unità di cui si compone questo volume è accompagnata da “parole chiave” in cinese, in modo da aiutare lo studente, l’aspirante mediatore linguistico-culturale o anche il semplice appassionato a costruirsi un primo lessico di base sugli argomenti trattati.

      Il manuale è suddiviso in 8 unità che affrontano vari aspetti della Cina di oggi e di ieri: lo stato, la geografia, la storia, il pensiero, la lingua, l’arte, i costumi e le tradizioni, la storia dei contatti tra la Cina e l’Italia e la migrazione cinese in Italia. Segue un’appendice con un elenco di modi di dire classificati per situazioni e di termini utili per la mediazione. Ogni unità è completata da un glossario dei vocaboli utilizzati e da alcuni esercizi di traduzione e di autoverifica della memorizzazione dei caratteri cinesi.

      Il testo, concepito per chi sa poco del mondo cinese e vuole gettare le basi per una conoscenza futura più ampia e approfondita, si presta a essere utilizzato a qualsiasi livello e a fornire ulteriori spunti attraverso numerose schede di approfondimento.

    • Shuo Wang   

      Filosofare randagio

      Famoso al di là degli ambienti intellettuali, Wang Shuo è stato l’idolo della gioventù ribelle cinese degli anni ’90. Le sue opere più rappresentative raccontano la vita dei giovani teppisti che animano le notti delle grandi metropoli cinesi, piccoli gangster, bulletti di quartiere e canaglie di ogni sorta. Le sue continue incursioni in questo ambiente torbido ma grondante orgoglio stradaiolo, insieme al suo atteggiamento provocatorio e spregiudicato con i media, gli hanno fatto guadagnare la fama di inventore della “letteratura dei teppisti”, pizi wenxue.

      In questo volume vengono presentati tre brani dell’autore, il racconto Attendere, un capitolo dal romanzo Metà fuoco metà acqua e il breve saggio intitolato Accoltellare un amico alle costole. Sebbene diversi per temi e stili, tutti i tre testi rivelano la natura provocatoria della penna di Wang Shuo e si prestano, proprio in virtù della loro eterogeneità, allo studio di diversi registri linguistici.

      I brani, il cui contenuto è riassunto in apertura, sono corredati di un ricco glossario e di note di carattere grammaticale e culturale così da permettere al lettore di accostarsi ai racconti in lingua originale senza dover ricorrere all’uso del dizionario.

      Il volume è accompagnato da un CD-audio con la lettura integrale dei tre brani.

    • Jie Zhang   

      Fatevi gli affari vostri

      Zhang Jie, nata a Pechino nel 1937, è una delle scrittrici più note e affermate della Cina odierna. Debutta come scrittrice nel 1972, quando inizia a scrivere novelle e romanzi in cui elabora le tematiche che la porteranno a essere apprezzata a livello nazionale e internazionale: l’emancipazione femminile e la presentazione ironica e sarcastica della società e della burocrazia cinese contemporanee. Definita dalla critica “scrittrice in grado di creare capolavori al passo con i tempi”, Zhang Jie è stata insignita di importanti riconoscimenti, come il Premio Letterario Mao Dun (1985), la candidatura al Nobel (1987) e il Premio Malaparte (1989).

      Nei racconti scelti per questo volume, L’amore non si può dimenticare e Un cammino senza fine, Zhang Jie narra l’idea a lei cara dell’amore e dell’arte come libera scoperta dell’individuo e non come scelta politica imposta dall’alto.

      Il volume si apre con una breve introduzione alla vita e alle opere principali della scrittrice. I testi, in lingua originale e corredati di note grammaticali, lessicali e culturali, sono accompagnati da un ricco glossario che permette al lettore di accostarsi ai racconti senza dover ricorrere all’uso del dizionario.

      Completa l’opera un CD-audio con la lettura integrale dei due racconti.

    • Hua Yu   

      Racconti di amore e di morte

      Yu Hua, nato nel 1960, è tra gli autori più amati e tradotti della letteratura cinese contemporanea. Autore di numerose opere, che comprendono romanzi e racconti di breve e media lunghezza, Yu Hua ha iniziato a pubblicare all’inizio degli anni Ottanta e da allora ha registrato un grande successo di pubblico.

      I due racconti qui presentati, Storia d’amore e Deciso dal fato, appartengono al periodo iniziale della produzione letteraria di Yu Hua e sono pertanto rappresentativi delle tecniche e dei temi trattati dall’autore nella sua prima fase di scrittura.

      Il volume si apre con alcune pagine dedicate allo scrittore. Seguono quindi i racconti in lingua originale, ciascuno preceduto da un riassunto e accompagnato da note di carattere grammaticale, lessicale e culturale per agevolare la lettura. Il testo è inoltre corredato da un ricco glossario che permette al lettore di accostarsi ai racconti in lingua originale senza dover ricorrere all’uso del dizionario.

      La collana ha l’intento di presentare i testi più rappresentativi della letteratura cinese moderna e contemporanea in lingua originale.

      I volumi della collana si prestano a essere utilizzati in classe per esercitazioni di lettura e di traduzione, ma sono anche rivolti, oltre che agli studenti, a chiunque desideri immergersi in presa diretta nell’universo letterario e culturale della Cina d’oggi.

    • Shaogong Han   

      La Storia e le storie

      I due racconti qui presentati, Il tappo blu e Davvero?, sono accomunati dalla riflessione su cos’è e chi fa la Storia, e pur appartenendo a periodi diversi del percorso letterario dell’autore sono ugualmente rappresentativi della scrittura di Han Shaogong.

      Il volume si apre con alcune pagine dedicate allo scrittore. Seguono quindi i due racconti in lingua originale, ciascuno preceduto dal relativo riassunto e accompagnato da note di carattere grammaticale, lessicale e culturale per agevolare la lettura. Il testo è inoltre corredato di un ricco glossario che permette al lettore di accostarsi ai racconti in lingua originale senza dover ricorrere all’uso del dizionario.

      Il volume è accompagnato da un CD-audio con la lettura integrale dei due racconti.

      La collana ha l’intento di presentare i testi più rappresentativi della letteratura cinese moderna e contemporanea in lingua originale.

      I volumi della collana, diretta da Federico Masini, si prestano a essere utilizzati in classe per esercitazioni di lettura e di traduzione, ma sono anche rivolti, oltre che agli studenti, a chiunque desideri immergersi in presa diretta nell’universo letterario e culturale della Cina d’oggi.