• Opera

    • Etruscologia
      • Descrizione
      • Indice
      • Note biografiche
    • Massimo Pallottino     

      Etruscologia

      • Descrizione
      • Indice
      • Note biografiche

      Descrizione

      Sin dalla prima edizione, pubblicata come saggio nel 1942, Etruscologia ebbe ampio successo e risonanza, tanto da inaugurare lo specifico ambito disciplinare. Da allora, numerose sono state le revisioni di una trattazione che ha via via recepito gli importanti progressi degli studi e delle scoperte nel corso dei decenni, fino alla settima edizione, pubblicata nel 1984, e qui riproposta. Testo di riferimento in materia, ancora oggi apprezzato e tradotto in più lingue, unisce la completezza degli argomenti alla chiarezza espositiva integrata dal ricco repertorio iconografico di numerose figure e 88 tavole fotografiche. Oltre che per studiosi di etruscologia e antichità italiche, il volume è una lettura obbligata per chiunque sia interessato a conoscere le molteplici sfaccettature dell’affascinante civiltà estrusca.

      Indice

      Introduzione alla conoscenza del mondo etrusco. Gli Etruschi nella storia dell’Italia e del Mediterraneo: L’Italia agli albori della storia - Il problema delle origini etrusche - La fioritura arcaica - L’Etruria nel mondo italico. Aspetti della civiltà etrusca: Città e necropoli d’Etruria - Società e istituzioni - La religione - Letteratura e arti - La vita e i costumi. Il problema della lingua: Impostazione del problema - I testi etruschi e la loro interpretazione - Le conoscenze linguistiche. Bibliografia generale. Indice delle illustrazioni. Indici analitici. Tavole.

      Note biografiche

      Massimo Pallottino (Roma 1909-ivi 1995), tra i più noti archeologi italiani, è stato il primo docente di Etruscologia all’Università la Sapienza di Roma. A lui si deve una delle più grandi scoperte riguardo alla storia della civiltà etrusca: durante una campagna di scavo da lui diretta a Santa Severa furono rinvenute nel 1964 le celebri lamine di Pyrgi. Ispettore per la Soprintendenza alle antichità di Roma, ha diretto il Museo di Villa Giulia. Socio nazionale dei Lincei, ha lasciato una larga produzione scientifica nei vari campi dell’archeologia e della storia dell’Italia preromana, ottenendo grandi riconoscimenti tra i quali il premio Balzan e il premio Erasmo.

  • Formati libro

    • Brossura
      Dimensioni: 15 x 21
      Pagine: XX-564
      ISBN: 9788820374891
      Prezzo: € 39,90