Autore: Paolo Bassignana

6 risultati trovati - pagina 1 di 1

    • Giuseppe Anzalone    Paolo Bassignana   

      Eserciziario di meccanica, macchine ed energia

      Per l'indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia degli Istituti Tecnici settore Tecnologico

      L’opera costituisce una raccolta di esercizi di meccanica, macchine ed energia per il terzo anno degli Istituti Tecnici settore Tecnologico, indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia. Strettamente connesso al Corso di Meccanica, Macchine ed Energia, ne riprende l’impostazione per moduli e unità didattiche. Ogni modulo si apre con la presentazione dei principali obiettivi formativi e delle unità didattiche che lo compongono; queste a loro volta presentano una rubrica introduttiva con la sintesi dei contenuti e una serie di richiami utili, definizioni, teoremi e principi da conoscere, indicazioni sull’uso delle formule e delle unità di misura. All’interno di ogni unità sono presenti esercizi accorpati per grado di difficoltà: ai problemi a soluzione rapida, che riportano unicamente il risultato finale, seguono i problemi a più alto grado di complessità, la cui risoluzione viene sviluppata passo passo e commentata in dettaglio; i problemi in inglese, uno per unità didattica, riportano la traduzione e la soluzione dettagliata.

    • Giuseppe Anzalone    Paolo Bassignana    Giuseppe Brafa Musicoro   

      Corso di meccanica, macchine ed energia. Edizione Openschool

      Per l'indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia degli Istituti Tecnici settore Tecnologico

      L’opera costituisce un corso completo di Meccanica, macchine ed energia per il triennio degli Istituti Tecnici settore Tecnologico, indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia, per entrambe le articolazioni Meccanica e meccatronica ed Energia. La trattazione teorica e gli enunciati dei principi si alternano a esempi applicativi commentati; metodi e contenuti sono integrati da numerosi riferimenti a moderne realizzazioni industriali, italiane ed europee. Ogni modulo inizia con l’elenco degli obiettivi; seguono i prerequisiti accompagnati da un test di verifica. Ogni unità didattica è aperta da un problema che introduce i principali argomenti trattati. Attraverso lo sviluppo del problema iniziale, il docente può scegliere di impostare la lezione in modo più dinamico, mentre lo studente è condotto all’acquisizione delle conoscenze attraverso un percorso di ricerca attivo e personale.
      I contenuti, aggiornati agli ultimi ritrovati della tecnica, sono integrati da numerosi riferimenti a realizzazioni industriali, italiane ed europee. Sono messe a disposizione informazioni e pubblicazioni provenienti da diverse aziende di grandi e piccole dimensioni, selezionate in quanto leader nei rispettivi settori. Un occhio di riguardo è riservato inoltre alle problematiche ecologiche, del risparmio energetico e di salvaguardia dell’ambiente.
      La trattazione teorica è continuamente arricchita da esempi applicativi; gli esempi risolti sono numerosi e accompagnati da commenti allo scopo di rendere più evidente e naturale l’acquisizione delle metodologie risolutive. Per consentire allo studente di verificare l’avanzamento del proprio processo formativo, l’apparato didattico prevede alcuni problemi di riepilogo e questionari al termine di ogni unità didattica. La serie dei problemi di riepilogo si conclude con un problema in inglese; altri problemi in inglese sono presenti sul sito Hoepliscuola, completi di traduzione, conguagli dimensionali e soluzione; inoltre, numerosi problemi in inglese sono preceduti da una sintetica presentazione della teoria o della formulistica, così da offrire un aiuto al docente nel momento in cui egli decida di attivare momenti di didattica in forma di CLIL.

    • Sigfrido Pilone    Paolo Bassignana    Guido Furxhi    Maurizio Liverani    Antonio Pivetta    Claudio Piviotti   

      Tecnologie e tecniche di installazione e di manutenzione Volume 1

      Per il secondo biennio

      Il volume 1, strutturato in 6 moduli, è destinato al secondo biennio della materia Tecnologia e tecniche di installazione e di manutenzione del triennio del corso di manutentori degli Istituti Professionali. Il contenuto rispetta fedelmente l’articolazione del corso prevista dai vigenti programmi ministeriali. I 6 moduli sono suddivisi ciascuno in unità indipendenti e consequenziali tra loro che rendono possibili percorsi didattici differenziati e adattabili alle necessità delle singole classi. Anche le esercitazioni assistite consentono di scegliere percorsi formativi alternativi. Il testo si propone di rendere lo studente in grado di:
      • Riconoscere e designare i principali componenti.
      • Interpretare i dati e le caratteristiche tecniche dei componenti di apparati e impianti.
      • Verificare la corrispondenza del funzionamento delle macchine alle norme e alle condizioni prescritte.
      • Utilizzare strumenti, metodi e tecnologie adeguate al mantenimento delle condizioni di esercizio.
      • Assemblare e installare impianti, dispositivi e apparati.
      • Osservare le norme di tutela della salute e dell’ambiente nelle operazioni di collaudo, esercizio e manutenzione.
      • Adottare i dispositivi di prevenzione e protezione prescritti dalle norme per la sicurezza nell’ambiente di lavoro.
      • Interpretare i contenuti delle certificazioni.
      • Individuare i criteri per il collaudo dei dispositivi.
      • Verificare la corrispondenza delle caratteristiche rilevate alle specifiche tecniche dichiarate.
      • Identificare livelli, fasi e caratteristiche dei processi di manutenzione.
      • Individuare e utilizzare strumenti e tecnologie adeguate al tipo di intervento manutentivo.
      • Organizzare e gestire processi di manutenzione.
      • Redigere la documentazione e le attestazioni obbligatorie.
      • Applicare le procedure degli interventi di manutenzione.
      • Effettuare visite tecniche e individuare le esigenze d’intervento individuando le risorse strumentali necessarie all’erogazione del servizio manutentivo.
      • Effettuare il collaudo dopo l’intervento di manutenzione.
      • Certificare la regolarità del funzionamento.
    • Giuseppe Anzalone    Paolo Bassignana    Giuseppe Brafa Musicoro   

      Meccanica, macchine ed energia Edizione blu

      Articolazione Meccanica e Meccatronica

      L’opera, secondo le nuove linee guida per la materia in vigore da settembre 2012, si presenta come un corso completo in 3 volumi, organizzati in modo da presentare inizialmente gli argomenti relativi alla meccanica dei solidi, successivamente quelli relativi alla meccanica dei fluidi. I contenuti sono ripartiti in 15 moduli a loro volta suddivisi in 47 unità didattiche, di cui 26 per la meccanica dei solidi e 21 per la meccanica dei fluidi. La trattazione teorica si alterna efficacemente a esempi applicativi commentati; i contenuti, aggiornati agli ultimi ritrovati della tecnica, sono integrati da numerosi riferimenti a realizzazioni industriali, italiane ed europee. Sono messi a disposizione informazioni e dati provenienti da numerose aziende di grandi, medie e piccole dimensioni, selezionate in quanto leader nei rispettivi settori. Ogni unità didattica è aperta da un problema, che ha lo scopo di anticipare i principali argomenti trattati. Attraverso lo sviluppo del problema iniziale, il docente può scegliere di gestire la lezione in modo più dinamico, all’americana, mentre lo studente è condotto a gestire il processo di apprendimento e l’acquisizione delle conoscenze con un’attitudine più attiva e personale; i questionari posti al termine di ogni unità didattica permettono di verificare l’avanzamento del proprio processo formativo. L’apparato didattico prevede un elevato numero di esempi risolti e commentati, inseriti in modo cadenzato nel corso della trattazione dei contenuti, nonché numerosi problemi e quesiti di riepilogo relativi a ogni unità didattica. Il linguaggio, semplice e scorrevole, presenta in modo chiaro ed evidente anche i contenuti concettualmente più impegnativi.