• Opera

    • Edmondo De Amicis     

      Nel regno del Cervino

      Scalate e incontri inattesi ai tempi del Giomein

    • Nel regno del Cervino
      • Descrizione
      • Indice
      • Note biografiche
    • Edmondo De Amicis     

      Nel regno del Cervino

      Scalate e incontri inattesi ai tempi del Giomein

      • Descrizione
      • Indice
      • Note biografiche

      Descrizione

      Un prezioso volume riproposto con nuovi inediti apparati: un'ampia galleria di immagini d’epoca - le preziose inquadrature del pioniere della fotografia di montagna Vittorio Sella e di Guido Rey - le tavole di Edoardo Rubino e una nuova cartografia appositamente realizzata.

      Il Giomein è l’unica dimora per gli alpinisti nell’alta conca del Breuil. È frequentato da avventurieri, sognatori, aristocratici in cerca di nuovi stati d’animo, poeti delle alte quote. Tra questi, l’anziano Edmondo De Amicis, che per sei anni, prima della morte, si rifugia nelle auree atmosfere d’alta montagna, dominate dalla figura totemica dello “Scoglio più nobile d’Europa”. La memorabile capacità di formulare interi affreschi descrittivi dell’autore di Sull’oceano e di Costantinopoli si misura qui con un contesto tutto nuovo e inebriante, addirittura magico. Il Giomein, elegante albergo dove corrono decine di camerieri per soddisfare le esigenze della clientela, diventa una nave solitaria nel grande mare della prateria d’alta quota. Venti, temporali, cortine di nebbie e, di tanto in tanto, lo svelamento del Cervino riempiono le giornate di un acuto flâneur che ricostruisce e intreccia tra loro le numerose storie d’alpinismo della zona. Il Giomein e i suoi ospiti sono un mondo a sé. Un mondo incantato in piena Belle Époque, restituito, in questo volume, anche da una accurata iconografia d’epoca.

      La prefazione è scritta da Enrico Camanni, che presenterà il libro e ne scriverà sui suoi social, molto seguiti dai lettori dei libri di montagna.

      Indice

      Prefazione. Nel Regno del Cervino - Alle falde del Cervino - La mia villeggiatura alpina - La quercia e il fiore. Appendice

      Note biografiche

      Edmondo De Amicis nasce nel 1846, combatte a Custoza nel 1866 e si mette in luce con la raccolta di bozzetti La vita militare (1868). Nel 1886, dopo lunga incubazione, pubblica da Treves Cuore, il libro per ragazzi accolto da un immediato, clamoroso successo popolare. Sull'oceano (1889), che apre uno squarcio sul drammatico fenomeno dell'emigrazione in Sud America, Il romanzo di un maestro (1890) e La carrozza di tutti (1899) segnano l'attenzione verso la questione sociale e la discussa adesione al partito socialista, che gli ispira il più ampio romanzo Primo Maggio, rimasto inedito fino al 1980. Con Amore e ginnastica (1892) e Gli Azzurri e i Rossi (1897) intuisce la crescente importanza dello sport. Con Nel Regno del Cervino (1905) ci lascia un prezioso documento autobiografico e un ritratto del nascente turismo alpino d'inizio secolo. Muore all'improvviso nel 1908, suscitando il cordoglio nazionale.

  • Formati libro

    • Brossura
      Dimensioni: 15,5 x 23
      Stampa: Bianco e nero
      Pagine: 192
      ISBN: 9788836011254
      Prezzo: € 19,90

    Formati digitali

    • epub
      ISBN: 9788836011261
      Prezzo: € 15,99
    • Piattaforma: Amazon
      kindle
      ISBN: 9788836011261