• Opera

    • Silvia Pozzi     

      Il carattere e la lettera

      Tradurre dal cinese all'italiano

    • Il carattere e la lettera
      • Descrizione
      • Indice
      • Note biografiche
    • Silvia Pozzi     

      Il carattere e la lettera

      Tradurre dal cinese all'italiano

      • Descrizione
      • Indice
      • Note biografiche

      Descrizione

      Il primo manuale italiano dedicato alle specificità della traduzione dalla lingua cinese, il cui funzionamento è l'aspetto identitario della cultura sinofona.

      La grande distanza della lingua cinese dalle lingue indoeuropee, quasi metafora della differenza culturale tra i parlanti di queste varietà idiomatiche, rende particolarmente complessa la resa in traduzione. Questo manuale presenta tutti i contenuti necessari alla riflessione e alla prammatica della traduzione per la combinazione linguistica cinese-italiano da una prospettiva inedita: cosa far cadere e cosa trasformare nel passaggio dal carattere alla lettera?

      Il testo è articolato in 5 capitoli ciascuno dei quali è corredato da brani in cinese con esempi di traduzione e tavole sinottiche di confronto con la resa in altre lingue europee (inglese, francese, spagnolo) o di comparazione tra più versioni italiane del testo (di traduttori diversi o delle diverse fasi di revisione del testo) commentate. In appendice al volume sono presentate prove di traduzione con note tecniche e linguistiche utili a operare una riflessione sui testi (di partenza e di arrivo) e a mettere in pratica le possibili strategie traduttive.

      Le importanti risorse digitali integrative al volume sono disponibili sul sito hoeplieditore.it/universita.

      Indice

      Prefazione. Introduzione. Ispirarsi al gatto per disegnare la tigre: Il carattere e la lettera: la lontananza della lingua-scrittura cinese - Organizzare la materia e fare brillare il significato - L’ombra della lingua cinese - Antidoti all’antilingua - Le tendenze deformanti. Nuvole che fluttuano acqua che scorre: La millenaria tradizione cinese come repertorio identitario - Come tessere di un mosaico ovvero il principio dell’ordine - L’apparente fissità della lingua cinese - Processi di transcategorizzazione - Inversione di nomi e di aggettivi - Inversione di frasi. Disegnare il serpente con le zampe: Numero e genere: la mancanza di definitezza - Modi e tempi del verbo - I verbi modali e l’aspetto del tempo - Le ripetizioni grammaticali e le ripetizioni a uso retorico - La natura mimetica della lingua cinese: cose, persone, azioni. Tigre acquattata drago nascosto: Proverbi ed espressioni idiomatiche - I nomi propri - Realia: tra panini al vapore, letti di mattoni e porte della luna - Le parole che mancano - Dialetti e plurilinguismo. Lavorare la giada per fare il vaso: Le fasi della traduzione - Strategie di supporto - Less is more: meno e meglio - Genesi del titolo - Dalla prima all’ultima bozza - Traduzioni e ritraduzioni. Lingua cinese o lingue cinesi? Un viaggio attraverso la polifonia del mondo letterario sinofono: Hong Kong o il “Porto dei profumi” - Taiwan o l’“Isola bella” - Il Sudest asiatico o i “Mari del Sud”. A mo’ di conclusione: Prove di traduzione - Tabella di conversione pinyin-Wade-Giles - Tabella di conversione Wade-Giles-pinyin. Bibliografia.

      Note biografiche

      Silvia Pozzi, PhD, è professore associato e presidente del Corso di Laurea in Comunicazione Interculturale all’Università di Milano-Bicocca, dove insegna Lingua cinese. Interprete e traduttrice, ha tradotto e curato numerose opere di scrittori contemporanei conseguendo importanti riconoscimenti. È direttore scientifico dei laboratori di traduzione letteraria dal cinese organizzati dall’Istituto Confucio di Milano.

  • Formati libro

    • Brossura
      Dimensioni: 17 x 24
      Stampa: Bianco e nero
      Pagine: 320
      ISBN: 9788836004232
      Prezzo: € 28,90

    Formati digitali

    • Piattaforma: bSmart
      ISBN: 9788836004249
      Prezzo: € 18,67