linkiesta.it

DISCHI VOLANTI E PROFEZIE, PERCHÉ SI CREDE ANCORA AI CIARLATANI

di Dario Ronzoni

 

Dall’alchimia fino allo studio degli Ufo, l’umanità ha affiancato allo sviluppo di discipline esatte una fitta serie di convinzioni più o meno bizzarre e senza fondamento. Come spiega Marco Ciardi in “Breve storia delle pseudoscienze” (Hoepli), alcune sono scomparse, altre sono ancora vive. E certe sono anche dannose

Continua a leggere qui

EVENTI CORRELATI