Il tuo browser non supporta JavaScript!

Quello che gli occhi non vedono

Quello che gli occhi non vedono
titolo Quello che gli occhi non vedono
sottotitolo Il microscopio: storia di un pezzo di vetro e dell'arcobaleno
autore
argomenti Scienza & Tecnica Microscopi
collana Microscopi
formato Libro - Copertina plasticata
dimensioni 12,5x19,5
pagine XII-180
pubblicazione 02/2020
ISBN 9788820395667
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 12,90

< Condividi >

 
Disponibile in altri formati:
Quello che gli occhi non vedono. Il microscopio: storia di un pezzo di vetro e dell'arcobaleno
Sconto
3,00€
Epub
formato: Ebook | editore: Hoepli | anno: 2020 | pagine: 160
Anno: 2020
Cos'hanno in comune un aforisma di Yogi Berra, giocatore di baseball americano, e la leggendaria lettura tenuta al Caltech nel
€ 9,99 € 6,99
Cos’hanno in comune un aforisma di Yogi Berra, giocatore di baseball americano, e la leggendaria lettura tenuta al Caltech nel 1959 da Richard Feynman? "Basterebbe osservare!", esortano entrambi. "Basterebbe osservare" per capire il vivente, come si fa con un microscopio. L’occhio permette un dettaglio del decimo di millimetro ma la vita si svolge sulla scala del miliardesimo di metro tra DNA e proteine, cellule, tessuti e organi. Con un pezzo di vetro curvo e i colori dell’arcobaleno si può penetrare nel vivente svelando i segreti della vita. Alberto Diaspro conduce in un viaggio dal microscopio di Galilei ai super microscopi che consentono di muoversi nelle quattro dimensioni dello spazio e del tempo e di vedere oltre l’immaginabile. Ed ecco che gli occhi avranno super poteri. In fondo non è Magia ma Microscopia.

Indice testuale

Premessa curiosa - Basterebbe osservare! - I colori dell'arcobaleno - Un pezzo di vetro curvo, il temperino della luce - Un mondo in tre dimensioni - Tempi moderni: lo spazio e il tempo delle osservazioni - Due fotoni sono meglio di uno - Super occhi per vedere segnali di luce - Senza rete - Il futuro della microscopia. Ringraziamenti. Appendice: Microscopia Pop

Biografia dell'autore

Alberto Diaspro è direttore di Nanofisica all’IIT, professore ordinario dell’Università di Genova e Accademico dell’Accademia Ligure di Scienze e Lettere. Il suo gruppo di ricerca è leader mondiale in nanoscopia ottica. Ha pubblicato oltre 350 lavori scientifici collocandosi nella lista TIS dei Top Italian Scientists in fisica. Nel 2014 è stato insignito dell’Emily Gray Award dalla società internazionale di Biofisica per i significativi contributi all’educazione in biofisica. Nel 2019 ha ricevuto il Premio per la Comunicazione Scientifica della Società Italiana di Fisica per le sue attività di divulgazione scientifica. Dal 2016 presiede il Consiglio Scientifico del Festival della Scienza.

Pinterest